Come fare un perfetto roast beef freddo

Come fare un perfetto roast beef freddo

Come fare un perfetto roast beef freddo

chiudi

Un bel piatto di roast beef freddo è l’ideale quando fa caldo e si ha poca voglia di stare ai fornelli: ecco come prepararlo alla perfezione

Del roast beef freddo con un po’ di salsa, un’insalata, o qualche pomodoro rappresenta il piatto perfetto per l’estate. Ha una cottura rapida e un’ottima resa, ma bisogna evitare alcuni piccoli errori. Innanzitutto bisogna sapere quale carne scegliere, ovvero la lombata. Ma va bene anche l’aletta di spalla, un taglio posto sopra il cappello del prete, o lo scamone, ricavato dalla parte alta della coscia. Il segreto perchè la carne rimanga tenera e succosa è tenerla al sangue. Il roast beef va preparato come un’arrosto: per una cottura uniforme e delle fette perfette, legate la carne.

Se non sapete come legare la carne, chiedete aiuto al vostro macellaio

Cuocerlo troppo o male è un peccato. Non è una cottura molto laboriosa: scaldate una casseruola con un filo d’olio e posatevi il vostro arrosto. Mettete un rametto di rosmarino se vi piace il gusto, e rosolate la carne rigirandola su tutti i lati.

Quando è ben dorato, proseguite la cottura sul fornello, a fiamma non troppo alta, o passatelo in forno a 180 gradi.

Se avete un termometro, quando il cuore raggiunge circa 50 gradi è pronto, in alternativa calcolate circa mezz’ora per ogni chilo di carne.

Ricordatevi di salarlo solo alle fine della cottura, o direttamente quando lo consumate.

Una volto cotto e raffreddato, è ora di tagliarlo. Potete farlo a mano, nel senso contrario a quello delle fibre, o aiutarvi con un’affettatrice, per fettine più sottili.

Fate attenzione anche a quale coltello scegliete. Uno a lama liscia, o finemente seghettata solo in punta, sono ideali se non volete ritrovarvi con una poltiglia nel piatto.

Potete accompagnarlo solo con sale e pepe o con salse a vostra scelta come la senape, qualche goccia di salsa Worcestershire, o quella che preferite.