Dieta del metabolismo: dimagrire in modo bilanciato

Dieta del metabolismo: dimagrire in modo bilanciato

Dieta del metabolismo: dimagrire in modo bilanciato

chiudi

La dieta del metabolismo di Haylie Pomroy è seguitissima dalle star e ben bilanciata a differenza di molte altre diete popolari

La dieta del metabolismo è stata descritta per la prima volta da Haylie Pomroy nel suo libro. E’ stata subito seguitissima dalle star e piace un po’ a tutti perchè a differenza della celebre dieta Dukan non ha controindicazioni. La sua efficacia sta nell’accelerare il metabolismo, e lo fa in maniera eccellente. Questa volta non si tratta di uno dei soliti trucchi per aumentare l’efficacia del metabolismo che già conosciamo. In questo caso è prevista proprio un’alimentazione ad hoc che in 4 settimane vi aiuterà a raggiungere i traguardi desiderati.

La Pomroy si auto definisce la donna che sussurra al metabolismo

“La dieta cronica finisce per logorare il metabolismo. Allenando in modo opportuno il metabolismo stimolerete meccanismi che, bruciando, costruendo e riparando, vi permetteranno di ottenere il massimo dai vostri sforzi”, dice la Pomroy.

La sua dieta non si concentra su calorie e ignora proprio la bilancia. Ma i risultati ci sono: per che la seguano anche Jennifer Lopez, Rachel Welch e Robert Downey jr.

La dieta promette di far perdere fino a 10 chili in un mese. La strategia è quella di attuare una rotazione sistematica di alimenti precisi in giorni specifici e anche in orari strategici.

In questo modo l’organismo può trasformarsi seguendo un ciclo in cui si alternano riposo e ripresa.

Durante la prima fase si cerca di calmare l’organismo, aumentare il senso di sazietà e bruciare gli alimenti invece che accumularli.

Per due giorni la dieta deve essere a base di cereali, frutta e proteine magre. I grassi sono pochissimi per allentare la tensione.

La seconda fase, sempre di due giorni ha l’obiettivo di trasformare il grasso accumulato in muscoli.

Gli alimenti concessi sono: proteine magre e molte verdure. Pollo, tacchino, e verdure senza amidi.

Infine la terza fase: è la più lunga e dura 28 giorni. Il peso e il colesterolo caleranno, il tasso glicemico si stabilizzerà, ma soprattutto lo stress diminuirà.