La torta paesana o torta di pane al cioccolato

SHARE

La torta paesana ricorda l’infanzia con i suoi profumi e la semplicità delle cose buone.

chiudi


Molti piccoli centri hanno la propria versione della torta paesana o torta di pane. Più spesso con il cioccolato, ma anche bianca. È un dolce semplice, ma molto saporito perché vanno a finire nella torta tutti gli avanzi di frutta secca e biscotti che la nonna trova in casa ed è un modo sublime per utilizzare il pane raffermo.

DIFFICOLTÀ: 3

COTTURA: 90′

TEMPO DI PREPARAZIONE: 25′ + 2 o 3 h di ammollo

INGREDIENTI TORTA PAESANA per 8 persone

  • 1 lt di latte
  • 360 g di pane raffermo e secco (almeno 15 gg.in sacchetto di carta)
  • 7-8 biscotti secchi
  • 4-5 amaretti di Saronno
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 4 cucchiai di cacao amaro
  • 1 tavoletta di cioccolato fondente
  • 1 uovo
  • 2 manciate di uvetta
  • 1 bicchierino di brandy
  • 1/3 di mela
  • pinoli e noci q.b.
  • 50 g di burro
  • una bustina di vanillina
  • una punta di lievito o mezzo cucchiaino di bicarbonato
  • pane grattugiato
  • olio d’oliva

PREPARAZIONE TORTA PAESANA

Mettete a mollo il pane spezzettato in piccoli pezzi nel latte a temperatura ambiente e lasciatelo ad ammorbidirsi due o tre ore. Se si ha fretta si può intiepidire il latte e dopo mezz’oretta il pane e’ ammollato.
Aggiungete i biscotti spezzettati (vanno bene anche resti di biscotti sbriciolati se ne avete in casa) e amaretti sbriciolati. Gli amaretti di Saronno sono quelli grandi e morbidi incartati singolarmente. Se preferite potete usare anche quelli di Sassello, che sono quelli piccolini e duri, in tal caso ne serviranno una dozzina.
Mescolate l’impasto cercando di rompere il pane, ma i pezzi si devono comunque riconoscere, non dovete ottenere una poltiglia. Aggiungete il cioccolato a pezzetti, sbriciolato con il coltello, il cacao setacciato (così non fa grumi), lo zucchero e il tuorlo. Montate l’albume a neve e incorporatelo delicatamente nel composto. Aggiungete anche la mela tagliata a cubetti e i pinoli, di cui terrete da parte una manciata per la decorazione, il burro fatto sciogliere in un pentolino e mescolate bene. Dovreste ottenere un impasto che non sia duro ma nemmeno liquido.
Preriscaldate il forno a 180°C se ventilato, 200°C se statico. Ungete una pirofila con olio e spolverizzatela con pane grattugiato. Versate il composto nella pirofila e mettete i pinoli che avete tenuto da parte sulla superficie. Infornate per 1 h e 30 minuti circa a seconda di quanto era liquido l’impasto. Per verificare la cottura infilate uno stuzzicadenti. Questa è una torta buona anche se resta un po’ umida all’interno, quindi lo stecchino non dovrà essere del tutto asciutto, ed è ancora migliore se mangiata due o tre giorni dopo.
Mai buttare via i pane rimasto che può servire per moltissimi piatti. Ecco un altro dolce goloso: “Ricetta salva spesa: Tortino di pane glassato al cioccolato“.