Spaghetti con mazzancolle e crema di melanzane

Spaghetti con mazzancolle e crema di melanzane

Spaghetti con mazzancolle e crema di melanzane

chiudi

Un delicato trionfo di gusti di terra e di mare: questi sono i cremosi spaghetti con mazzancolle e crema di melanzane.

Si preparano in un mezz’oretta di tempo, questi spaghetti con mazzancolle e crema di melanzane e faranno la gioia di tutti. Si tratta, infatti, di un primo piatto costituito da ingredienti semplici, che in estate sono davvero il massimo, e che ben si sposano fra di loro. Le mazzancolle fresche, che potete sostituire con dei gamberi, in questo caso saranno insaporite da una crema preparata con melanzane e prezzemolo.

DIFFICOLTÀ: 1

COTTURA: 30′

TEMPO DI PREPARAZIONE: 30′

INGREDIENTI: *4 persone*

  • 400 gr di spaghetti
  • 300 gr di code di mazzancolle
  • 2 melanzane lunghe e strette
  • 2 spicchi di aglio
  • 1/2 bicchiere di vino secco
  • 100 gr di ricotta fresca
  • prezzemolo fresco
  • 1 scalogno
  • pepe nero
  • olio extra vergine di oliva
  • sale

PREPARAZIONE:

Per preparare i vostri spaghetti con mazzancolle e crema di melanzane, per prima cosa pulite le mazzancolle, eliminando intestini e carapace. Fate a piccoli pezzi le melanzane.

In una padella con qualche cucchiaio di olio extra vergine di oliva, fate rosolare gli spicchi di aglio e lo scalogno. Versate i pezzetti di melanzana, bagnate con il vino bianco e poi lasciate cuocere, aggiustando di sale e di pepe nero. Quando le melanzane sono tenere, frullatele con la ricotta. Potrete anche aggiungere un po’ di acqua della pasta, in seguito, per emulsionare il tutto.

A parte rosolate in poco olio evo, per pochi minuti, le mazzancolle. Lessate gli spaghetti, poi mantecateli nella crema di melanzane. Unite le mazzancolle e fate saltare in padella, unendo il prezzemolo fresco tritato.

Servite i vostri spaghetti con mazzancolle e crema di melanzane ben caldi.

Provate anche le barchette di insalata belga con noci e gamberetti

BUON APPETITO!

“Spaghetti with walnuts’s gravy and shrimps” by Luca Nebuloni, used under CC BY 2.0 /Modified from original