Ricetta salva spesa: la stracciatella in brodo

SHARE

Veloce, saporita ed economica, la stracciatella in brodo ci viene in soccorso.

chiudi


È evidente che agli italiani piace molto il nome “stracciatella”: abbiamo la stracciatella in brodo, che è la zuppa romana di questa ricetta; la stracciatella formaggio filante e cremoso di origine pugliese e il gelato lombardo alla vaniglia con pezzetti di cioccolato. In particolare la nostra stracciatella in brodo nasce secoli fa a Roma, quando dopo il natale venne la necessità di riciclare in modi più creativi il brodo ricco delle feste. La ricetta ha visto, pur nella sua semplicità, numerose varianti, soprattutto per quel che riguarda gli aromi usati per insaporirla, che possono includere anche la scorza di limone grattugiata.

DIFFICOLTÀ: 2

COTTURA: 10′

TEMPO DI PREPARAZIONE: 5′

INGREDIENTI STRACCIATELLA IN BRODO per 3 persone

  • 1 lt di brodo di carne
  • 3 uova
  • 4 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 1 pizzico di noce moscata
  • pangrattato (facoltativo)
  • maggiorana fresca (facoltativa)
  • sale q.b.

PREPARAZIONE STRACCIATELLA IN BRODO

Rompete le uova in una ciotola e unitevi il formaggio, la noce moscata, un pizzico di sale e la maggiorana tritata grossolanamente, se la usate. Sbattete il composto con una forchetta. Potete aggiungere anche una manciata di pangrattato, oppure potreste usare lo stesso quantitativo di semolino o farina, se volete ottenere una minestra più densa.
Portate il brodo a bollore, poi versatevi il composto di uova sbattendo con una frusta, mentre si rapprende, per formare la stracciatella. Se non avete la frusta, potete spezzettare il composto con una forchetta, ma senza esagerare, perchè i fiocchi devono mantenere una certa dimensione.

Fate cuocere 3 minuti e servite subito, accompagnando con altro formaggio grattugiato. Volendo, per un sapore più acceso potete sostituire il parmigiano con il pecorino.

Per chiudere in dolcezza e restare in economia provate: “Ricetta salva spesa: Calzoncelli dolci con marmellata di pesche“.