Tataki di salmone con peperoncini verdi

Tataki di salmone con peperoncini verdi

Tataki di salmone con peperoncini verdi

chiudi

Il tataki di salmone è un gustoso super-classico della cucina giapponese, rivisitato con il tocco piccante dei peperoncini verdi.

Il tataki di salmone è un piatto di culto in Giappone, ed è apprezzatissimo dai palati sopraffini di tutto il mondo. Si può preparare con molti pesci diversi, ma la regola d’oro deve essere sempre la stessa: scegliere il pesce freschissimo. Solo così si potrà apprezzare l’autentico gusto del pesce e assumere tutte le componenti che ne fanno uno degli alimenti più preziosi per la salute del nostro corpo.

Raffinato e appetitoso, il tataki non richiede particolari abilità in cucina, pur essendo un piatto speciale: il pesce, infatti, va marinato e scottato, e il gioco è quasi fatto. Noi lo abbiamo preparato di salmone, ma voi potete cimentarvi anche col tonno: il tonno scottato è ugualmente delizioso e d’effetto.

Tonno o salmone? Se preferite il primo, provate anche il gustoso tonno al sesamo!

DIFFICOLTA’: 1

COTTURA: 4′

TEMPO di PREPARAZIONE: 30′

INGREDIENTI: *4 PERSONE*

  • 4 tranci di salmone fresco
  • vino bianco q.b.
  • salsa di soia
  • tataki sauce (facoltativo)
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • semi di sesamo q.b.
  • 1 cipolla rossa
  • 2 peperoncini verdi

PREPARAZIONE:

Per preparare il vostro tataki di salmone con peperoncini verdi dovete per prima cosa scegliere dei tranci di salmone freschissimi, e assicurarvi di aver tolto ogni spina.

Prendete una ciotola capiente, meglio se di vetro, e versatevi un po’ di vino bianco, salsa di soia, zucchero. Immergete i vostri tranci di salmone e lasciateli in questa marinatura per circa 20 minuti.

Quando i tranci saranno ben marinati, scolateli dal liquido e poneteli su una piastra ben calda. Scottateli per circa quattro minuti (due per lato) e poi passateli nei semi di sesamo.

Dopo averli tagliati a fette, disponete i tranci di salmone su un piatto da portata e aggiungetevi delle rondelle di peperoncini verdi (crudi oppure leggermente saltati in padella). A questo punto potete anche aggiungere qualche anello di cipolla rossa per dargli un tocco di gusto in più.

Servite il vostro tataki di salmone su un bel piatto da portata e gustatelo con l’accompagnamento di un bel calice di vino bianco.

Provate anche il Tataki di tonno e il tataki di calamari: una gioia per i veri estimatori del pesce!

Se, invece, siete più da pietanze completamente cotte vi suggeriamo il tonno alla piastra: saporito e carnoso senza essere ipercalorico.

BUON APPETITO!