Uovo in camicia, fonduta di pecorino, fave e crumble all’acciuga

Uovo in camicia, fonduta di pecorino, fave e crumble all’acciuga

Uovo in camicia, fonduta di pecorino, fave e crumble all’acciuga

Vi svelo i miei segreti per preparare un uovo in camicia, fonduta di pecorino, fave e crumble all’acciuga SUPER !

chiudi


Nell’immaginario collettivo, l’uovo in camicia rappresenta un vero e proprio tabù…

Tutti noi abbiamo sentito storie di chef che raccontano momenti di panico legati a questa tecnica di cottura, ma non lasciatevi intimorire, l’uovo in camicia è pur sempre solo un uovo. Se cucinato a dovere il tuorlo deve rimanere intero, soffice e avvolto all’interno dell’albume ben rappreso!

Un vero e proprio scrigno che, una volta dischiuso, inonderà di oro liquido il vostro piatto rendendolo straordinariamente succulento.

Ed ora non vi resta che seguire i miei suggerimenti per preparare uovo in camicia, fonduta di pecorino, fave e crumble all’acciuga!!!

Clicca qui per vedere la Video Ricetta realizzata da Valentina Pozzato

DIFFICOLTA’: 2

COTTURA: 10’

TEMPO DI PREPARAZIONE: 30’

INGREDIENTI:

  • 4 uova medie a temperatura ambiente
  • aceto di vino bianco
  • 2 porri
  • 500 gr di fave
  • 100 gr di pecorino
  • 100 gr di panna
  • 20 ml di latte
  • 4 fette di pane in cassetta
  • 4 filetti di acciuga sott’olio
  • farina di mais
  • olio di semi
  • peperoncino
  • aglio
  • burro
  • timo
  • alloro
  • noce moscata
  • sale
  • pepe nero

PREPARAZIONE:

Per la fonduta di pecorino scaldate la panna e versatela sul pecorino grattugiato mescolando bene in modo da non formare grumi; se risultasse troppo densa allungate con un goccio di latte. Regolate di sale e pepe e unite una grattatina di noce moscata.

Private le fave dai baccelli e sbollentatele velocemente in acqua bollente salata. Scolatele, raffreddatele in acqua e ghiaccio e privatele della pellicina.

Brasate dolcemente il porro tagliato finemente in una padella con un filo di olio evo, una nocina di burro, l’aglio in camicia schiacciato, l’alloro e il timo e fatevi saltare le fave. Regolate di sale e pepe e aggiungete a vostro piacere un pizzico di peperoncino.

Per il crumble prendete il pane in cassetta, tagliatelo a cubetti piccolini e fatelo saltare in una padella, con olio,aglio e un paio di filetti di acciuga.

Affettate sottilmente il porro, passatelo nella farina di mais e friggetelo in olio caldo. Scolatelo su carta assorbente e tenetelo da parte avendo cura di salarlo solo all’ultimo momento.

E’ giunta l’ora dell’uovo in camicia: per un risultato ottimale cuocete un solo uovo alla volta.

Rompete l’uovo in una piccola ciotola, con delicatezza, in modo da non rompere il tuorlo. In una pentola dai bordi alti fate bollire abbondante acqua acidulata. Abbassate ora il fuoco lasciando sobbollire dolcemente e mescolate l’acqua con un cucchiaio creando un piccolo vortice che aiuterà il tuorlo ad avvolgersi all’interno del proprio albume.

Fate scivolare l’uovo all’interno del mulinello da voi creato continuando a girare delicatamente con un cucchiaio per mantenere l’uovo in movimento.

L’uovo sarà pronto quando l’albume sarà completamente rappreso assumendo la sua colorazione bianca, 3 minuti saranno sufficienti affinché il tuorlo rimanga ancora morbido.

Clicca qui per vedere il Video Consiglio su come preparare l’uovo in camicia

Disponete le fave al centro del piatto, il crumble all’acciuga e sopra disponetevi l’uovo.

Rifinite con il porro croccante e servite il vostro uovo in camicia, fonduta di pecorino, fave e crumble all’acciuga versando attorno la fonduta tiepida di pecorino.

BUON APPETITO!