Melegatti di Verona: nessuna proposta all'asta per rilevare il marchio

Melegatti: addio al marchio storico, nessuna proposta all’asta!

La nota azienda di pandori Melegatti aveva dichiarato il fallimento lo scorso maggio. Nessuno si è fatto avanti per continuare a dar vita all’attività!

Sembrerebbe essere davvero un addio quello a Melegatti: molto probabilmente per il prossimo Natale, sotto ai nostri alberi illuminati di luci colorate non ci sarà il noto pandoro di questa azienda. Già lo scorso maggio era stato dichiarato il fallimento aziendale, in seguito era stata aperta un’asta per far fronte al rilevamento del gruppo.

Anche se in tanti sembravano essere interessati a partecipare, alla chiusura di questa, avvenuta alle ore 12.00 del 27 luglio 2018, non c’è stata nessuna offerta. Anche i dipendenti si stanno chiedendo quale sarà la loro sorte: quale sarà quella del noto marchio veronese?

Melegatti chiude l’attività dopo 124 anni!

Ebbene sì, sembrerebbe essere confermata la notizia della chiusura della nota azienda di Verona. Dopo ben 124 anni di prelibatezze, all’asta per acquistare l’azienda nessun pretendente si sarebbe fatto avanti.

Secondo L’Arena il tribunale adesso potrebbe provare a stanziare una nuova asta, ma se ciò non dovesse andare a buon fine, allora si dovranno attendere i tempi per la procedura fallimentare. Inoltre ci sarà poi la verifica dello stato passivo, il programma di liquidazione e infine la vendita dell’azienda.

Melegatti
Fonte foto: https://www.instagram.com/ilaria.zacchetti/?hl=it

Melegatti: i dipendenti perderanno il lavoro?

Per l’azienda che dal 1894 produce quelli che sono tra i migliori prodotti natalizi è periodo di crisi. I tempi di attesa burocratici per il fallimento sarebbero ancora lunghi. Ma molto probabilmente la speranza di far rinascere lo stabilimento di San Giovanni Lupatoto sembrerebbe quasi essere svanita nel nulla.

Quale sarà la sorte dei dipendenti? La loro sorte è legata senza ombra di dubbio a quella del gruppo. Dei 50 dipendenti totali che lavoravano all’interno, solo 11 di essi sono ancora operativi. Ma purtroppo anche loro rischiano la cassa integrazione e poi probabilmente il licenziamento.

Non ci resta che sperare di poter ancora degustare questa delizia e fare delle ricette sfiziose con il pandoro anche il prossimo Natale!

Fonte foto: https://www.instagram.com/ilaria.zacchetti/?hl=it

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 30-07-2018

X