Baci di dama salati ai pistacchi con tartufo e mortadella

I baci di dama salati ai pistacchi sono un finger food di classe che rende omaggio alla mortadella bolognese.

chiudi

Caricamento Player...

I baci di dama salati sono belli da vedere e sono molto saporiti, con quel profumo finale di tartufo che conquisterà anche i palati più raffinati. Chi non lo amasse però, può tranquillamente prepararli omettendolo.

DIFFICOLTÀ: 3

COTTURA: 20′

TEMPO DI PREPARAZIONE: 40′ + 60′ di raffreddamento

Ingredienti baci di dama salati ai pistacchi con tartufo e mortadella (per 20 baci)

Per l’impasto

  • 160 g di farina 00
  • 60 g di parmigiano reggiano
  • 60 g di burro
  • 50 g di farina di pistacchi
  • 30 ml di vino bianco
  • granella di pistacchi

Per la mousse di mortadella

  • 150 g di mortadella affettata
  • 120 g di ricotta
  • 1 tartufo
  • pepe e sale q.b.

 

Baci di dama salati ai pistacchi con mousse di mortadella e tartufoPreparazione baci di dama salati ai pistacchi con tartufo e mortadella

Per questa preparazione occorre: mixer; stampini semisferici; sac-à-poche.
Mescolate le due farine e setacciatele. Mettete quindi il composto nel mixer, aggiungendo poi il parmigiano, il burro a pezzetti (temperatura ambiente) e il vino. Fate andare il mixer, per ottenere un composto omogeneo, che dovrete successivamente lasciare in frigo a raffreddare.

Preriscaldate il forno a 170°C. Recuperate l’impasto e create delle palline da circa 2 cm di diametro. Il composto raffreddato dovrebbe risultare molto compatto e facile da lavorare, ma conviene avere le mani bagnate per evitare che si attacchi. Immergete quindi le palline nella granella di pistacchi. Mettetele all’interno di stampini piccoli, oppure di pirottini, schiacciando bene l’impasto, in modo che diventi un disco. Mettete in forno e cuocete per 20 minuti.

Nel frattempo, prendete il mixer e mettetevi dentro la mortadella, un po’ d ricotta e un filo di acqua. Fate andare il mixer, quindi – quando il composto è uniforme – aggiungete altra ricotta. L’acqua serve a mantenere il composto in uno stato abbastanza soffice, quindi aggiungetela solo se asciuga e rapprende troppo.

Quando la crema sarà soffice, grattugiate il tartufo e mescolate. Lasciate riposare il tutto in frigorifero per 30 minuti.

Usate una sac-à-poche per mettere il composto tra i due biscotti, creando i classici baci di dama.

I finger food non bastano mai! Ecco un’altra idea per la vostra tavola pasquale: “Bicchierini con crema di ceci, formaggio fresco e nocciole“.

Il tartufo è una vera meraviglia da portare in tavola: arricchisce i piatti e fa colpo sugli ospiti. Per altri piatti di questo tipo, vi invitiamo a leggere l’articolo Ricette con tartufo: cinque piatti esclusivi per momenti raffinati.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!