Carciofi fritti

I carciofi fritti sono teneri e saporiti, possono essere preparati da soli o in abbinamento ad altre verdure o carni in una frittura mista.

chiudi

Caricamento Player...

I carciofi fritti sono un piatto di una bontà esaltante. Sono facili da fare e anche la loro pulizia non richiede particolari abilità. È importante non usare sale se non all’ultimo, prima di portarli in tavola, non mettete sale nell’uovo. Potete accompagnare i carciofi con degli spicchi di limone, ma se volete sentirne il gusto, consigliamo di non usarlo. Come per quasi tutti i fritti, non riempite troppo la padella, altrimenti correte il rischio di abbassare la temperatura dell’olio con la pietanza che ne assorbirebbe troppo.

DIFFICOLTÀ: 1

COTTURA: 25’

TEMPO DI PREPARAZIONE: 20’

INGREDIENTI PER I CARCIOFI FRITTI (4 persone)

  • 8 carciofi
  • 2 limoni
  • 3 uova
  • 50 g di farina 00
  • 1 l di olio per friggere
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

PREPARAZIONE DEI CARCIOFI FRITTI

Pulite i carciofi. Dei gambi eliminate la punta estrema ormai sicuramente annerita dall’ossidazione, e pelateli senza staccarli dal carciofo. Dal carciofo eliminate le foglie più esterne dure, le spine, il fieno e tagliateli a quarti. I pezzi di carciofo devono avere anche un quarto del lungo gambo: è buono quanto il carciofo stesso. Una volta tagliati, lasciateli a bagno in una ciotola d’acqua con il succo di mezzo limone.

Quando avete pulito tutti i carciofi, scolateli e metteteli ad asciugare su uno strofinaccio pulito. Tamponateli con della carta da cucina eliminando più acqua possibile. Preriscaldate il forno a 60°. Mettete sul fuoco una pentola per friggere, versatevi l’olio e portatelo a temperatura. Per sapere se la temperatura sia giusta, immergete con attenzione uno stuzzicadenti, deve formare nell’olio delle piccole bollicine.

Versate la farina in una scodella, in un’altra scodella rompete le uova e sbattetele leggermente con una forchetta. Mettete pochi pezzi di carciofi alla volta nella farina, infarinateli bene, scuotete l’eccesso e immergeteli nell’uovo. Girateli, scuotete di nuovo l’eccesso e tuffateli nell’olio bollente. Girateli ogni tanto, sono cotti dopo 3-4 minuti e dopo aver assunto un bel colore dorato. Scolateli dall’olio e adagiateli in una teglia da forno coperta di carta assorbente. Non copriteli mai con dell’altra carta assorbente. Manteneteli in caldo nel forno.

Continuate a friggere i carciofi fin a completarli. Solo ora salateli e portateli subito in tavola. Devono essere gustati caldissimi.

Vi piacciono i carciofi? Allora dovete provare anche i carciofi alla romana.

FOTO DA: PINTEREST