Cartoccio di filetti di orata ai fagiolini e carote

Quando avete voglia di sfruttare le deliziose verdure primaverili in un piatto di pesce, provate il cartoccio di filetti di orata ai fagiolini e carote.

Il cartoccio di filetti di orata ai fagiolini e carote è un secondo piatto di mare che gode della tenerezza e delicatezza di due verdure primaverili come lo sono i fagiolini e le carote. Profumati da rametti di timo fresco, erba aromatica che si sposa sempre molto bene con il pesce, questi filetti di orata si cuociono in un cartoccio insieme a quello che sarà il loro contorno.

DIFFICOLTÀ: 1

COTTURA: 45′ circa

TEMPO DI PREPARAZIONE: 30′

INGREDIENTI: *4 persone*

  • 4 filetti di orata da circa 150 gr l’uno
  • 300 gr di carote
  • 200 gr di fagiolini
  • 2 spicchi di aglio (facoltativo)
  • 1 limone bio
  • rametti di timo o di rosmarino
  • pepe nero
  • olio extra vergine di oliva
  • sale fino

PREPARAZIONE:

Per preparare il vostro cartoccio di filetti di orata ai fagiolini e carote, per prima cosa sbucciate le carote con l’apposito pelaverdure. Spuntate le estremità dei fagiolini. Tagliate le carote a bastoncino e lessatele insieme ai fagiolini in acqua salata, per circa 10 minuti. Trascorso questo tempo, scolate le verdure.

Sistemate i filetti di orata (vi consigliamo di farli sfilettare direttamente in pescheria) su dei fogli di carta stagnola o di carta da forno. Salate, pepate e poi aggiungete le verdure cotte e del timo o rosmarino fresco. Se volete, aggiungete anche l’aglio sminuzzato e uno spicchietto di limone. Chiudete i quattro cartocci e poi infornateli a 180° per circa 30 minuti, anche se il tempo di cottura dipende dalla pezzatura del pesce.

Una volta che il pesce è cotto, scartate i cartocci e servite.

Servite il vostro cartoccio di filetti di orata ai fagiolini e carote ben caldo.

Molto golosi e bellissimi da presentare, vi consigliamo anche i tranci di orata su guazzetto di pomodoro

BUON APPETITO!

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 22-05-2016

Caterina Saracino

X