Carruba: proprietà, usi e caratteristiche di questo frutto benefico

Come fare un infuso vegan disintossicante

La carruba è il frutto spontaneo dell’albero del carrubo, che produce dei baccelli molto simili ai fagioli. Scopriamo gli usi e le caratteristiche di questo meraviglioso frutto!

La carruba è il frutto del carrubo, albero che appartiene alla famiglia delle Caesalpiniaceae e al genere della Ceratonea e che cresce nelle zone del Mediterraneo, ma anche in Marocco e Portogallo. Per quanto riguarda l’Italia, questa pianta è diffusa prevalentemente al sud, soprattutto in Puglia, dove rientra fra le specie protette, e in Sicilia, che detiene il 70% della produzione nazionale.

Carrube: proprietà e benefici

La carruba è un alimento che contiene molte calorie (circa 200 per ogni 100 grammi) e proteine, e per questo è da considerarsi un alimento fortemente energetico. Ma oltre a questo, sono tante le proprietà della carruba, a cominciare dalla ricchezza di fibre, utile per una dieta attenta al colesterolo.

Inoltre, questo frutto è anche ricco di antiossidanti e vitamine, ma anche di calcio, zinco, fosforo e potassio.

carruba
FONTE FOTO: https://it.pinterest.com/pin/150870656244700554/

Carruba: ricette e usi in cucina

Questo frutto è diffuso sopratutto come alternativa al cacao: con la sua farina vengono spesso realizzate torte o dolci adatte a chi non può mangiare cioccolato. Per utilizzare la carruba occorre estrarre dal baccello i semi, che sono molto duri, e schiacciarli per realizzare la farina di semi di carrube, con cui si possono preparare moltissimi dolci.

Un altro modo per utilizzarla è come sostituto dello zucchero, come ad esempio in questa torta alla zucca senza zucchero. Per farla non dovete far altro che far bollire i baccelli di carrube nel latte, che lo addolciranno e vi permetteranno di non dover usare zuccheri aggiuntivi.

Se, invece, volete provare delle ricette più originali, potete impiegare la farina di carrube per realizzare della pasta fatta in casa, che poi potrete condire a seconda dei vostri gusti. Infine, un altro uso diffuso di questo ingrediente è utilizzare i semi tostati per realizzare bevande calde sostitutive alla cioccolata o al caffè.

FONTE FOTO: https://it.pinterest.com/pin/150870656244700554/

Non perderti le altre golose ricette di Primo Chef, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 10-12-2017

Lorenzo Martinotti

Per favore attiva Java Script[ ? ]