Ciambelline di zucca e amaretti per festeggiare l’autunno

Per l’inizio di questo nuovo autunno proponiamo una ricetta di ciambelline di zucca e amaretti, rigorosamente vegana!

chiudi

Caricamento Player...

Non è un caso, del resto, se la zucca si presta a molte variazioni amate sia dai vegetariani che dai vegani, data la sua consistenza e il suo sapore neutro che si adatta a qualsiasi tipo di ricetta, sia salata che dolce. La cucina vegana, inoltre, è preferita sempre di più rispetto a quella tradizionale, come insegnano alcune delle personalità vegane più famose del mondo dello sport e dello spettacolo. Tra tutti, ad esempio, il famoso corridore Carl Lewis che in numerose interviste ha dichiarato che i risultati migliori in gara l’ha ottenuti il primo anno in cui ha adottato una dieta vegana, la pattinatrice canadese Meagan Duhamel, che ha sostenuto che una delle sue più grandi vittorie è stata proprio l’essere diventata vegana e il giocatore sportivo di poker Daniel Negreanu, fiero di aver adottato una dieta vegana abbandonando hamburger e patatine fritte o lo stesso Paul McCartney, vegano per scelta morale.

Durante gli ultimi anni, quindi, la cucina vegana sta acquisendo sempre più consensi e si arricchisce di nuove e sfiziose ricette. Tornando alle nostre ciambelline di zucca e amaretti, quindi, cominciamo a preparare gli ingredienti.

Gli ingredienti per preparare 12 mini ciambelle

200 g di polpa di zucca
180 g di farina tipo 00
50 g di latte di soia
100 g di olio di mais
16 g di cremor tartaro
50 gr di zucchero di canna
40 gr di bacche di Goji
100 gr di amaretti (oppure 100 g di mandorle tostate)
1 cucchiaino di cannella (opzionale)
un pizzico di sale

DIFFICOLTA’: 1 | TEMPO DI COTTURA: 30′ | TEMPO DI PREPARAZIONE: 25′

Ciambelline alla zucca
Fonte foto: https://www.pexels.com/photo/white-topped-doughnut-beside-peanut-cupcake-206130/

Preparazione delle ciambelline di zucca

La prima fase della preparazione riguarda la zucca e la sua cottura. La zucca va tagliata a pezzi dopo averla sbucciata e cotta a vapore per circa 5 minuti. Dopo averla cotta è necessario non solo farla raffreddare ma soprattutto eliminare l’acqua in eccesso sia con le mani, strizzandola, o con un colino a maglie strette. In alternativa alla cottura a vapore, la zucca può essere cotta anche lessandola. In questo secondo caso, dopo 5 minuti è necessario osservare lo stato della polpa che dovrà risultare morbida se infilzata con i rebbi della forchetta. Durante il processo di cottura della zucca, lasciate in ammollo in acqua tiepida le bacche di Goji per circa 5 minuti.

La seconda fase prevede l’impasto. Farina e il cremor tartaro vanno setacciate in una ciotola abbastanza grande da permettere di mescolare anche lo zucchero, cannella e un pizzico di sale. Tutti questi ingredienti vanno mescolati con cura e, una volta amalgamati, uniti alla zucca, alle bacche scolate e strizzate, all’olio di mais e al latte di soia.  Continuate a mescolare fino a ottenere un impasto omogeneo e denso. Aggiungere alla fine gli amaretti ben sbriciolati o le mandorle che, se volete, potete tostare qualche minuto in padella o in forno per farne risaltare l’aroma.

Nella terza fase si passa a infornare le ciambelline. Oliate e infarinate le formine da ciambella del diametro di circa 6 cm e versate l’impasto ottenuto. Il forno statico dovrà già essere caldo a 180 gradi: lasciate le ciambelle infornate per 30 minuti. Al termine dei 30 minuti, fare raffreddare le ciambelline e, finalmente, assaggiare!

Fonte foto: https://www.pexels.com/photo/white-topped-doughnut-beside-peanut-cupcake-206130/

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!