La regola dei 5 secondi, entro cui raccogliere senza pericolo di batteri il cibo caduto a terra, è davvero valida?

Tante persone, basandosi su questa regola, consentono anche ai propri bambini di mangiare il cibo caduto sul pavimento di casa o dei ristoranti, con la sicurezza che i batteri non abbiano il tempo di proliferare.

Si tratta, per sfortuna, di una regola che non può essere applicata, perlomeno non nella stragrande maggioranza dei casi. In un articolo pubblicato sul prestigioso The Guardian, si sono “rispolverati” gli studi che, nel corso degli anni, hanno dimostrato che purtroppo i batteri riescono ad attaccare il cibo caduto a terra anche nei primi cinque secondi.

La prima a fare uno studio in questo senso è stata, già nel 2003, Jillian Clarke, studentessa americana che fece degli esperimenti a tal proposito durante un apprendistato in un laboratorio di microbiologia dell’Università dell’Illinois. La studentessa esaminò degli orsetti gommosi e dei biscotti caduti a terra e raccolti entro cinque secondi, scoprendo che – se per una superficie secca come quella del biscotto – i batteri avevano meno potere di contaminazione, per gli orsetti gommosi l’Escherichia Coli aveva già proliferato. L’Escherichia Coli, lo ricordiamo, è il batterio presente nelle feci, e ingerirlo può causare vari disturbi.

biscotti

Qualche anno dopo l’esperimento fu ripreso da Paul Dawson, professore di scienza dell’alimentazione alla Clemson University, in Carolina del Sud, il quale scoprì che il grado di sporcizia del pavimento (e anche del materiale del pavimento, piastrelle o legno per esempio) influiva di più, sulla proliferazione dei batteri, rispetto al tipo di cibo caduto. Studi successivi portarono alla conclusione che il tempo di permanenza a terra del cibo caduto aumentava in modo esponenziale la proliferazione dei batteri.

Una regola, quella dei cinque secondi, che quindi non valore ed è da sfatare, soprattutto per bambini e anziani, che avendo un sistema immunitario più fragile, possono subire danni più gravi in seguito all’ingestione accidentale di E. COli.

Il ricettario d’autunno per piatti gustosi e profumati


A Expo si parla di dieta mediterranea al bergamotto

DS Automobiles è main sponsor dell’85a Fiera internazionale del Tartufo Bianco d’Alba