Frittura di calamari e gamberi

La frittura di calamari e gamberi è un classico della nostra cucina ed è un piatto semplicissimo che valorizza i sapori del mare.

chiudi

Caricamento Player...

La frittura di calamari e gamberi è semplicissima da fare, veloce nella preparazione e nella cottura ma, soprattutto, è buonissima. È proprio la sua semplicità ad esaltare il sapore di mare dei calamari e dei gamberi. Sceglieteli freschissimi e serviteli in tavola sempre caldi e appena fritti. Fatevi pulire i calamari dal pescivendolo, e ditegli che dovete friggerli ad anelli: spesso li tagliano a misura facendovi risparmiare dell’altro tempo in cucina. Potete servire i calamari e i gamberi accompagnati da spicchi di limone, ma sono buonissimi anche solo con un pizzico di sale.

DIFFICOLTÀ: 1

COTTURA: 15’

TEMPO DI PREPARAZIONE: 10’

Ingredienti per la frittura di calamari e gamberi (4 persone)

  • 500 g di gamberi
  • 500 g di calamari
  • 150 g di farina
  • 1 l di olio per friggere
  • Sale q.b.
  • Limone q.b.

Frittura di calamari e gamberi

Preparazione della frittura di calamari e gamberi

Prendete i calamari puliti e, se il pescivendolo non l’ha già fatto, tagliateli ad anelli lasciando interi i tentacoli. Se i calamari fossero molto grandi, potete dividere i tentacoli in due o tre pezzi. Lavate sotto acqua corrente i calamari e i gamberi. Scolateli e asciugateli molto bene con carta assorbente da cucina: è un passaggio importante.

Versate la farina in un’ampia ciotola e versatevi i calamari. Deve essere grande altrimenti gli ingredienti fanno massa e tendono ad appiccicarsi tra di loro. Con le mani girate subito i calamari nella farina infarinandoli molto bene in ogni loro parte.

Preriscaldate il forno a 70°-80°. Mettete sul fuoco una pentola con l’olio e portatelo a temperatura. Altro passaggio importante: scuotete molto bene i calamari dall’eccesso di farina. Potete farli saltellare tra le mani o usare un setaccio. Versateli nell’olio ben caldo, senza riempire troppo la pentola. Friggeteli per 1-2 minuti, sino a doratura.

Scolateli su della carta assorbente, quindi metteteli in un piatto che possa andare in forno, ha una bassa temperatura, e teneteli in caldo mentre continuate a friggere il resto degli ingredienti. È importante che non copriate mai la frittura, neanche con altra carta assorbente. Continuate friggendo tutti i calamari.

Ripetete la stessa operazione con i gamberi, che dovete friggere per qualche secondo in meno. Salate leggermente la frittura e portatela in tavola caldissima accompagnandola con spicchi di limone.

Preferite una ricetta di carne? Ecco il coniglio alla cacciatora alla romana.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!