Gli integratori alimentari di calcio non sarebbero utili allo scopo prefisso, e anzi sarebbero dannosi: lo dimostra una ricerca neozelandese.

Soprattutto quando si superano i 50 anni, molte persone iniziano a prendere degli integratori a base di calcio, nella convinzione che questo gli eviterà parte dei rischi di fratturarsi le ossa, prendendo una brutta caduta. In particolare le donne in menopausa sono preoccupate da questa ipotesi e sono tra le acquirenti maggiori di tali integratori.

Purtroppo le cose non stanno così e gli integratori di calcio non solo non modificano in modo sostanziale la situazione, ma possono persino essere pericolosi per la salute, come evidenzia uno studio condotto da una Università della Nuova Zelanda, l’Università di Auckland, e riportato sul prestigioso British Journal of Medicine.

Integratori alimentari

Stando a questa importante ricerca, che ha coinvolto 61.000 donne e 45.000 uomini per un periodo di ben 20 anni, questi integratori alimentari a base di calcio possono causare un incremento dei rischi di ammalarsi all’apparato cardiovascolare e non solo. Karl Michaelsson dell’Università di Uppsala, in Svezia. ha dichiarato a tal proposito:

Esperimenti clinici su persone oltre i 50 anni che prendevano pillole di calcio pari a 1.000 mg al giorno hanno evidenziato effetti collaterali quali problemi cardiovascolari, acuti sintomi gastrointestinali e sviluppo di calcoli renali.

E c’è anche di più, perché un altro esperimento si è concentrato sull’assunzione di calcio da fonti alimentari, quindi latticini, formaggi, latte, yogurt e tutti i derivati del latte. Ebbene, è stato dimostrato, attraverso gli effetti sulle cavie da laboratorio, che i topi che assumevano forti quantità di latte, avevano un processo di invecchiamento più rapido rispetto agli altri.

Il consiglio, quindi, potrebbe essere quello spesso valido del “in medias res”, ovvero che la verità sta nel mezzo, e che quindi non servono integratori o forti quantità di latte per evitare le fratture, ma una dieta varia ed equilibrata.

Leggi anche: Integratori alimentari: comprarli online è un rischio 7 volte su 10


DS Automobiles è main sponsor dell’85a Fiera internazionale del Tartufo Bianco d’Alba

Doggy bag, addio allo spreco di cibo nei ristoranti