Gnocchetti di ortica in crema di verza

I gnocchetti di ortica in crema di verza sono un bellissimo piatto primaverile tutto vegetariano.

chiudi

Caricamento Player...

Se volete preparare i gnocchetti di ortica questo è il momento giusto. L’ortica è una pianta perenne, ma in primavera il suo potere balsamico è al massimo e ci sono i germogli giovani. È facile da riconoscere quindi tutti possono raccoglierla senza timore… ma portatevi i guanti!

DIFFICOLTÀ: 3

COTTURA: 35′

TEMPO DI PREPARAZIONE: 40′

INGREDIENTI GNOCCHETTI DI ORTICA IN CREMA DI VERZA per 4 persone

  • 300 g di patate
  • 200 g di ortica
  • 200 g di farina
  • alcune foglie di cavolo verza
  • alcune foglie di sedano
  • 1 porro
  • 1 uovo
  • 3 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 1 fetta di pane
  • olio extravergine d’oliva
  • pepe e sale q.b.

gnocchetti di ortica

PREPARAZIONE GNOCCHETTI DI ORTICA IN CREMA DI VERZA

Per questa preparazione occorre: schiacciapatate.
Prima della lessatura, le ortiche sono irritanti, quindi è necessario usare i guanti per la prima parte della lavorazione, che consiste nel recuperare solo le foglie più tenere.

Mettete a cuocere le foglie in abbondante acqua salata bollente, per una ventina di secondi (non di più, altrimenti si sfaldano). Estraetele dall’acqua con delicatezza e mettete a raffreddare in acqua fredda. Usate l’acqua della pentola per cuocere anche la verza. Anche in questo caso va solo scaldata, cinque minuti sono sufficienti. Estraete la verza. Adesso tocca alle patate: lavatele, sbucciatele e fatele a dadini, quindi mettetele nell’acqua bollente per un quarto d’ora.

Recuperate le ortiche ormai fredde, che avranno perso le proprietà urticanti e potranno quindi essere maneggiate tranquillamente. Strizzatele per bene, poi tritatele.

Mettete nel mixer la fetta di pane con le foglie di sedano e frullate grossolanamente, per poi aggiungere anche 2 cucchiai di olio, sale e pepe. Mettete il composto in una padella e fate tostare pochi minuti.

Togliete le briciole dalla padella e mettetevi il porro, lavato e affettato sottile, facendolo rosolare con un goccio di olio. Quando sarà dorato aggiungete il trito di ortiche, con sale e pepe.

Tagliate la verza a strisce e aggiungetela in padella. Fate cuocere per 10 minuti, aggiungendo eventualmente un po’ di acqua calda.

Le patate nel frattempo saranno pronte. Toglietele dalla pentola con la schiumarola e schiacciatele con la forchetta o lo schiacciapatate, quindi incorporate il composto con le ortiche. Aggiungete anche la farina e l’uovo e lavorate il tutto con le mani. Quando avrete un impasto elastico e compatto, mettetelo in un contenitore coperto almeno 15 minuti.

Mettete nel mixer la verza saltata, aggiungete il formaggio e un paio di cucchiai di acqua di cottura. Recuperate l’impasto lasciato a riposare, lavoratelo per creare dei cilindri sottili e quindi tagliate gli gnocchi, di due centimetri di lunghezza. Metteteli a bollire nell’acqua in cui avevate cotto le patate, togliendoli appena vengono a galla.

Impiattate gli gnocchi con sopra la crema di verza, il pane tostato e una macinata di pepe.

I porri sono un ortaggio fantastico che dà un tocco in più alle ricette pur restando delicato. Provate anche questo piatto: “Torta porri e noci“.

Banner 300 x 250
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!