Un temporary store di Ikea nel cuore di Milano

In via Vigevano 18, nei locali di una ex casa di moda, Ikea ha inaugurato il 10 aprile un temporary store, uno spazio multifunzionale che rimarrà aperto fino al 30 settembre.

Leggi anche: le Creuset ha aperto a Milano il primo monomarca italiano

Situato a pochi passi dai Navigli, in una delle zone della movida milanese, occupa uno dei quattro piani del palazzo con un ristorante-bistrot che offre le proposte di Ikea food e che ospiterà una serie di eventi e interactive cooking. Ci sono postazioni interattive per mescolare le materie prime, ma anche computer per realizzare la propria cucina, insomma uno spazio in cui cibo e design si fondono.

Lo store esporrà la nuova cucina modulare Metod, reinterpretata in occasione del Salone del mobile da tre studi di design, tra cui quello di Paola Navone. La nuova cucina proposta da Ikea si basa su singoli moduli componibili a seconda delle necessità e dell’ambiente.

Ci saranno anche un cortile verde riparato con uno spazio dedicato al progetto “Ikea Hacka” con spunti per gli hackers della cucina, uno shop con in vendita circa 200 prodotti, oltre ad accessori e complementi che hanno come punto di riferimento la cucina ed il cibo, non solo in quanto prodotto, ma anche in termini di pianificazione e progettazione.

Fino al 30 settembre, proprio in concomitanza con Expo 2015, il temporary store Ikea si focalizzerà quindi sulle nuove tendenze della ristorazione anche provenienti dal Nord Europa e sul cibo prodotto in casa.

All’interno il Kitchen Lab , nato da un progetto svolto con gli studenti della Eindhoven University of Technology e dell’Università di Lund, in collaborazione con Ideo, propone riflessioni e spunti sulla possibile cucina del 2025.

Scopri i consigli per una casetta di pan di zenzero perfetta


Nonna Leo apre a Genova un home restaurant a 96 anni

Doppia apertura a Torino della torteria Berlicabarbis