Ricetta salva spesa: Marmellata con bucce

La marmellata con bucce è un’idea intelligente e sfiziosa per colazioni o basi di torte.

chiudi

Caricamento Player...

La marmellata con bucce è un ottimo sistema per recuperare uno scarto preziosissimo in cucina. Le bucce della frutta infatti sono molto ricche di vitamine e vengono puntualmente gettate via. Certo si consiglia di acquistare frutta biologica per evitare di mangiare pesticidi e anticrittogamici. Le marmellate sono più versatili poi di quanto si pensi, oltre che come base per i dolci e sulle fette biscottate sono fantastiche anche con i formaggi.

DIFFICOLTÀ: 2

COTTURA: 1h 1/2 (indicativo)

TEMPO DI PREPARAZIONE: 10′

INGREDIENTI MARMELLATA CON BUCCE

  • bucce di pere o mele (biologiche)
  • zucchero di canna (70% del peso delle bucce)
  • 1 limone
  • zenzero
  • cannella

marmellata con bucce di mele e pere

PREPARAZIONE MARMELLATA CON BUCCE

Prendete le bucce di pere e mele che avete utilizzato per un’altra preparazione. Se la quantità è modica, potete metterle nel freezer fino a quando ne avrete abbastanza per fare la marmellata.

In una pentola d’acciaio con fondo spesso (per diffondere bene il calore ed evitare che la marmellata si attacchi al fondo), scaldate 2 bicchieri di acqua, aggiungete le bucce e fate cuocere fino a quando l’acqua non evapora completamente. Aggiungete lo zucchero, lo zenzero e la cannella e continuate la cottura fino a quando le bucce si disfano. Potete usare un frullatore a immersione per rendere il tutto più omogeneo. Se volete una marmellata densa, fermate la cottura quando un cucchiaino di essa messo su un piattino inclinato non scorre. Se preferite una marmellata morbida aggiungete il succo di mezzo limone. Senza spegnere il fuoco, aggiungete altri 2 bicchieri di acqua e la parte rimanente di zucchero e fate cuocere fino a ottenere un composto denso.

Usate vasetti perfettamente puliti e sterilizzati (fateli bollire immersi in acqua per almeno 20 minuti e lasciateli asciugare senza usare strofinacci). Mettete la marmellata nei vasi ancora caldi,  chiudete saldamente il tappo e metteteli a testa in giù su una superficie di legno (un tagliere), lasciandoceli fino a completo raffreddamento. Girate i vasetti e controllate che i tappi siano leggermente concavi verso l’interno del vaso.

Le mele possono anche essere utilizzate per un secondo saporito e sugoso come questo: “Arrosto di maiale alle mele speziato e piccantino“.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!