Paccheri saporiti con salsiccia, funghi e fontina

I paccheri saporiti sono così ricchi, sostanziosi e completi da potersi quasi considerare un fantastico piatto unico.

chiudi

Caricamento Player...

La nostra ricetta di paccheri saporiti rende onore a questa pasta dalla grande tradizione partenopea. Il nome, che in dialetto significa “schiaffo” e per questo sono noti anche come  “schiaffoni”, è dovuto al suono che fanno quando si versano nei piatti con il loro sugo. Da qui sono nati persino dei detti popolari, come “stare sotto al pacchero”, che vuol dire essere comandati di qualcuno. una volta erano un piatto povero poiché per riempirsi lo stomaco ne bastavano pochi. Sono un tipo di pasta unica, che coniuga sottigliezza e rugosità, e ciò permette di esaltare al massimo il sapore del sugo, sono ottimi anche farciti, per esempio con cubetti di melanzane e provola affumicata e conditi con un sughetto di datterini freschi.

DIFFICOLTÀ: 2

COTTURA: 40′

TEMPO DI PREPARAZIONE: 15′

INGREDIENTI PER I PACCHERI SAPORITI (4 persone)

  • 400 g di paccheri
  • 250 g di salsicce
  • 700 g di funghi
  • 70 g di parmigiano grattugiato
  • 180 g di fontina
  • 50 g di cipolla
  • 100 ml di panna fresca
  • 2 cucchiai di olio EVO
  • 100 ml di vino bianco
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

paccheri saporiti

PREPARAZIONE DEI PACCHERI SAPORITI

Mettete una pentola d’acqua sul fuoco e portatela a bollore. Quando bolle, salatela e buttate i paccheri. Ricordatevi di girarli ogni tanto. Secondo la marca di paccheri i tempi possono variare di molto, da dieci a venti minuti di cottura.

Nel frattempo, lavate velocemente i funghi sotto acqua corrente, tagliatene la base e quindi fateli a fettine sottili. Mettete sul fuoco una padella antiaderente, aggiungete la cipolla sbucciata e tritata finemente e fate andare per quattro minuti girando spesso e a fuoco basso. Aggiungete i funghi, tirano fuori molta della loro acqua, fate andare per circa 6-7 minuti, sino a far assorbire completamente la loro acqua.

Eliminate il budello dalle salsiccie e sbiciolatele. Versatele nella padella e rosolatele per cinque minuti continuando a sbiciolarele con i rebbi di una forchetta. Sfumate con il vino e fatelo evaporare per due minuti. Aggiungete la panna e fate andare per altri due minuti, regolate di sale e di pepe.

Preriscaldate il forno a 160°. Scolate i paccheri mantenendo un po’ della loro acqua di cottura. Versateli nella padella e fateli saltare nel condimento. Se il condimento fosse troppo asciutto aggiungete dell’acqua di cottura della pasta. Spolverate con il parmigiano e versate in una teglia da forno. Guarnite con la  fontina tagliata a dadini. Mettete in forno per cinque minuti, fino a far sciogliere la fontina.

In alternativa, con ingredienti simili potreste provare: “Paccheri con salsiccia e cipolle allo zafferano“.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!