Pasticcini di riso con crema di mandorle

I pasticcini di riso con crema di mandorle e frutti di bosco sono una vera leccornia.

chiudi

Caricamento Player...

Un po’ lunghi da preparare, ma belli e buonissimi, questi pasticcini di riso con tutto il profumo delle mandorle e dei frutti di bosco. Naturalmente nulla vieta di guarnirli con altra frutta fresca a seconda dei gusti e della stagione.

DIFFICOLTÀ: 3

COTTURA: 50′

TEMPO DI PREPARAZIONE: 50′ + 1h di raffreddamento

INGREDIENTI PASTICCINI DI RISO CON CREMA DI MANDORLE per 8-10 pasticcini

  • una vaschetta di frutti di bosco misti

Per la crema di mandorle

  • 450 g di malto di mais
  • 180 g di mandorle pelate
  • 80 g di amido di mais
  • vaniglia
  • mezzo limone
  • sale
  • 500 g d’acqua

Per il riso

  • 700 ml di latte di soia o riso
  • 250 g di riso
  • 200 g di malto di riso
  • 50 g di uvetta
  • 50 g di nocciole
  • cannella
  • mezzo limone
  • sale

Pasticcini di riso con crema di mandorlePREPARAZIONE PASTICCINI DI RISO CON CREMA DI MANDORLE

Iniziate preparando la crema. Tritate finissime le mandorle: devono avere la consistenza di una farina grezza. Potete usare il mixer o il frullatore. Aggiungete poco per volta l’acqua, frullando ogni volta, in modo che la farina assuma la consistenza di un latte di mandorle senza grumi.

In un contenitore fate sciogliere l’amido di mais insieme a un bicchiere di latte di mandorle. Quando sarà ben sciolto, aggiungete la buccia gratuggiata di mezzo limone.

Mettete a cuocere, in una pentola (meglio se di terracotta) tutto il latte di mandorle rimasto. Regolate al minimo la fiamma. Aggiungete, appena il latte si scalda, anche la vaniglia, il malto di mais e pochissimo sale. Dovrete continuare a mescolare.

Portate a bollore la pentola e, quando inizia a sobbollire, aggiungete il latte di mandorle con l’amido sciolto. Continuate a mescolare, sciogliendo eventuali grumi. Quando la crema comincia ad assumere una consistenza più solida, togliete la pentola dal fuoco, spostando la crema in un ciotola per farla raffreddare. Aspettate che arrivi a temperatura ambiente e poi mettetela in frigo, coperta.

Mentre la crema si rapprende, lavorate alle tartellette. Mettete a cuocere il latte di soia con il riso e un pizzico di sale. Alzate la fiamma, fino a quando il latte inizia a bollire, poi abbassatela, mettete il coperchio e aspettate che il riso abbia assorbito tutto il latte, prima di spegnere il fuoco. Aggiungete quindi la buccia gratuggiata di mezzo limone, le nocciole tritate, l’uvetta (che dovete far riprendere in acqua o rum), la cannella e il malto di riso. Mescolate bene e poi lasciate raffreddare.

Quando il riso sarà freddo, lavoratelo a mano per creare delle palline, da mettere in ogni pirottino. Schiacciatele al centro e date la forma classica della crostatina.

Recuperate la crema di mandorle, frullatela e usatela per riempire le tartellette. Come guarnizione, aggiungete i frutti di bosco.

I frutti di bosco possono anche essere alla base di buonissimi biscotti per la colazione, come in questa ricetta: “Biscotti con avena e frutti di bosco croccanti e senza burro“.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!