Come fare la vera ratatouille Niçoise

La ratatouille Niçoise è un contorno sostanzioso e colorato, in grado di scaldare tanto lo stomaco quanto l’anima.

La ratatouille Niçoise è un sontuoso piatto che contiene un gran numero di verdure. Potete servirla accompagnata da un cous cous, o a qualsiasi pietanza di carne. Inoltre, è così sostanziosa che potete facilmente trasformarla in un secondo piatto vegetariano.

DIFFICOLTÀ: 2

COTTURA: 25′

TEMPO DI PREPARAZIONE: 25′

INGREDIENTI PER LA RATATOUILLE NIÇOISE per 4 persone

  • 250 g di melanzane lunghe
  • 350 g di peperoni rossi e gialli
  • 220 g di zucchine
  • 350 g di  passata di pomodoro
  • 1 spicchio di aglio
  • 220 g di pomodori ramati
  • 220 g di carote
  • 3 cucchiai di olio EVO
  • 1 ciuffo di basilico
  • 5 g di zucchero
  • Sale q.b.
  • pepe q.b.

PREPARAZIONE DELLA RATATOUILLE NIÇOISE

Lavate e pulite le verdure e conservatele, una volta tagliate, in contenitori diversi. Tagliate le melanzane e zucchine in piccoli cubetti. Dividete i peperoni a metà, eliminate il picciolo, i semi e le coste bianche interne e tagliatelo a piccoli cubetti. Cubettate anche i pomodori e le carote.

Prendete una casseruola in grado di contenere tutte le verdure. Versatevi l’olio e lo spicchio d’aglio sbucciato, schiacciato ma lasciato intero. Fate andare per tre minuti a fuoco medio-basso, quindi eliminate lo spicchio d’aglio.

Le verdure hanno tempi di cottura diversi, quindi dovete aggiungerle nella casseruola seguendo un ordine preciso e girando spesso. Versate le carote e cuocete per cinque minuti. Aggiungete i peperoni e cuocete per altri cinque minuti. Ora tocca alle zucchine, lasciate andare per tre minuti. Versate le melanzane, e cuocete per altri tre minuti. Chiudete con i pomodori e cuocete per cinque minuti. Regolate di sale e di pepe.

Aggiungete la passata di pomodoro, mischiate bene e cuocete per altri dieci minuti. Se volete, potete mitigare l’acidità del pomodoro aggiungendo un pizzico di zucchero. Verificate ancora di sale e di pepe, aggiungete il basilico spezzato con le mani e spegnete il fuoco. Potete servire sia calda che fredda.

Provate accompagnare a queste verdure del riso pilaf come nella ricetta questo riso pilaf con porri, piselli e salsa di soia.

Foto da Pinterest

ultimo aggiornamento: 15-02-2017

Redazione Milano

X