Ricetta salva spesa: Alici in tortiera, ricetta regionale campana

Le alici in tortiera sono un piatto rapido da fare, profumato e anche molto economico.

chiudi

Caricamento Player...

Le alici in tortiera normalmente vengono servite come antipasto, ma possono benissimo fungere da secondo. Le alici sono un pesce azzurro ricco di omega 3 e molto economico. Se non avete voglia di pulirle, potete farlo fare dal pescivendolo. Se invece lo fate voi, il trucco è lavorarle a temperatura ambiente, perché se fossero troppo fredde vi si spappoleranno durante la procedura. Non usate strumenti, ma solo le vostre mani. Incidete la carne e la spina dorsale dietro al collo e staccate la testa tirandola verso la pancia del pesce, ne usciranno assieme anche le interiora. Una sciacquata e l’alice è pronta!

DIFFICOLTÀ: 2

COTTURA: 15′

TEMPO DI PREPARAZIONE: 15′

INGREDIENTI ALICI IN TORTIERA per 4 persone

  • 600 g di alici
  • 100 g di salsa di pomodori
  • 70 g di prezzemolo
  • 50 ml d’olio extravergine di oliva
  • 50 ml di vino bianco secco
  • 40 g di capperi
  • 30 g di pecorino grattugiato
  • 30 g di pangrattato
  • 20 g di semi di finocchio
  • 6 foglie di basilico fresco o finocchietto fresco
  • 4 spicchi d’aglio
  • prezzemolo fresco
  • pepe e sale q.b.

PREPARAZIONE ALICI IN TORTIERA

Pulite le alici eliminando la testa e le interiora, ma non togliete la spina, lavatele velocemente e lasciatele in uno scolapasta. Una volta che le alici hanno perso l’acqua in eccesso, asciugatele con cura e disponetele a raggiera in un’apposita teglia.

Tritate l’aglio, il prezzemolo e i semi di finocchio e cospargete il mix di spezie sulla teglia. Regolate di sale e di pepe, bagnate con il vino e versatevi a filo l’olio d’oliva.

Preriscaldate il forno a 200ºC. Aggiungete, prima della cottura, i capperi tritati, la salsa di pomodoro, il pecorino e il pangrattato. A questo punto mettete la terrina nel forno caldo per 10 minuti. Estraetelo dal forno e spezzettateci sopra le foglie di basilico o i ciuffetti di finocchietto fresco.

Questo piatto non va servito troppo caldo, quindi a fine cottura lasciate che riposi per un po’.

Il finocchietto ha un profumo intenso molto particolare che si può accostare a tanti piatti, soprattutto di pesce. Tra i primi provate questa ricetta: “Penne con il finocchietto selvatico“.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!