Ricetta salva spesa: pain perdu

Il pain perdu trasforma un pane ormai raffermo in una colazione sostanziosa in grado di dare uno sprint in più alla giornata: lo volete provare per Pasqua?

Il pain perdu è una ricetta francese e, come suggerisce il suo nome che vuol dire pane perduto, ossia non più utilizzabile, permette di dare nuova vita a del pane ormai in là col tempo. Per la guarnizione potete usare quello che più vi piace. Per esempio frutta fresca, soprattutto frutti di bosco, o dello sciroppo d’acero. Ottime le marmellate, anche in questo caso è apprezzabile l’acidità presente nelle confetture di frutti di bosco. Ovviamente, i più golosi, e chi non ha problemi di linea, può guarnire questa colazione già sostanziosa di suo con della crema di cioccolato spalmabile.

DIFFICOLTÀ: 1

COTTURA: 10’

TEMPO DI PREPARAZIONE: 5’

INGREDIENTI PER IL PAIN PERDU (4 persone)

500 g di pane raffermo
2 uova
150 ml di latte
1 cucchiaino di cannella
50 g di burro
20 g di zucchero di canna
Guarnizione a piacere

Pain perdu

PREPARAZIONE DEL PAIN PERDU

Prendete la pagnotta di pane raffermo e tagliate delle fette dello spessore di un centimetro e mezzo. Aprite le uova in una scodella e sbattetele leggermente sino ad avere un composto omogeneo e leggermente spumoso. In un’altra scodella, o in una ciotola, versate il latte, aggiungete la cannella in polvere e mischiate bene.

Preparate solo le fette di pane che entrano ella padella, eventualmente cuocete in più volte. Ponete una padella antiaderente su un fuoco alto e aggiungete il burro necessario, per esempio, se preparate il pain perdu in due volte, mettete metà del burro ogni volta. Passate le fette di pane nel latte girandole un paio di volte. Il pane deve ammorbidirsi, ma non impregnarsi troppo di latte, altrimenti tende a sbriciolarsi. Sgocciolate il pane e passatelo nell’uovo, rigirandolo una o due volte. Sgocciolate ancora e adagiate le fette sulla padella con il burro ben sfrigolante.

Fate cuocere per circa 1-2 minuti, sino a dorare la parte a contatto con il fondo della padella. Girate la fetta di pane, cospargete il lato già cotto con un pizzico di zucchero di canna, e fate andare per altri 1-2 minuti. Girate di nuovo e zuccherate anche l’altro lato del pane. Il pain perdu è pronto, aspetta solo che lo guarniate con ciò che preferite.

Se volete mettervi alla prova con un’altra ricetta economica, ecco la frittata margherita.

FOTO DA: PINTEREST

ultimo aggiornamento: 09-04-2017

G Boschi

X