Il ristorante Gong ha aperto i battenti tra Salone del Mobile e anticipazioni di Expo.

La famiglia Liu, già proprietaria di due ristoranti orientali a Milano, tra cui uno stellato, ha da poco aperto la terza insegna: si chiama Gong, un locale raffinato in Corso Concordia n°8 che con un mix molto originale tra materie prime italiane, ispirazioni cinesi e chef giapponese, ha rinnovato l’interesse dei milanesi per la cucina etnica.

Leggi anche : Filippo La Mantia apre a Milano il ristorante omonimo

Fonte: ristorante Gong

La proprietaria è Giulia Liu, italiana in tutto ma originaria dalla Cina, e gestisce con passione ed efficienza il nuovo ristorante per il quale ha chiamato lo chef giapponese Keisuke Koga.

L’ambiente è accogliente ed elegante, caratterizzato da enormi e scenografici gong in onice che danno il nome al ristorante, e da un arredo che unisce il colore nero di tavoli e sedie all’oro delle lampade.

La cucina ha un’ impronta esclusiva che fonde tecniche di Cina e Giappone in una contaminazione molto originale e ricercata. Fedele quindi ad una matrice cinese ma esaltata da rigore ed estetica giapponese, il Gong propone piatti quali Tartare di gamberi rossi dei Mazara del Vallo con salsa di mango, anatra laccata, riso nero con capesante disidratate e una selezione di dim sum (ravioli al vapore) rivisitati sia nella forma che nel colore.

Selezione di dim sum. Fonte: marieclaire

Il tutto innaffiato da vini italiani selezionati in modo accurato e riuscitissimo dal sommelier giapponese Mototsugu Hayashi.

Il ricettario d’autunno per piatti gustosi e profumati


Doppia apertura a Torino della torteria Berlicabarbis

Filippo La Mantia apre a Milano il ristorante omonimo