Tartellette al rabarbaro con pistacchi e frutti di bosco

Le tartellette al rabarbaro con i loro contrasti tra acido, dolce e burroso sono un dessert elegante adatto in ogni festa.

chiudi

Caricamento Player...

Con le quantità segnalate per le tartellette al rabarbaro potrebbero uscirvi anche 5 o 6 crostatine. Se invece volete tenere da parte gli avanzi, con la crema di rabarbaro, che dura fino a due settimane in frigo, potete guarnire gelati o yogurt. Con l’eventuale pasta frolla avanzata invece potete fare dei biscotti. Cuoceranno in circa 10 minuti, sempre a 180°C. Conservatela in frigo avvolta nella pellicola per massimo 3 giorni.

DIFFICOLTÀ: 3

COTTURA: 35′

TEMPO DI PREPARAZIONE: 40 + raffreddamento

INGREDIENTI TARTELLETTE AL RABARBARO CON PISTACCHI E FRUTTI DI BOSCO per 4 persone

Per il ripieno al rabarbaro

  • 200 g di rabarbaro tagliato a pezzetti di circa 1 cm
  • 100 di zucchero
  • 60 ml di acqua
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • 1/ cucchiaio di pectina

Per la pasta frolla

  • 245 g di farina bianca 00
  • 200 g di burro a temperatura ambiente
  • 115 g di zucchero
  • 100 g di pistacchi (o mandorle o altre noci)
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 1/2 cucchiaino di estratto di mandorla (facoltativo)
  • un pizzico di sale

Per la guarnizione

  • frutti di bosco freschi a piacere
  • pistacchi (o mandorle o altre noci)
  • qualche fogliolina di menta
  • panna fresca da montare

tartellette al rabarbaro

PREPARAZIONE TARTELLETTE AL RABARBARO CON PISTACCHI E FRUTTI DI BOSCO

Iniziate dalla farcitura al rabarbaro. Combinate tutti gli ingredienti in una casseruola di terracotta o di acciaio inossidabile, perché non faccia reazione con l’acido modificando il sapore. Mettete la casseruola sul fuoco vivace e portate a ebollizione, mescolando frequentemente con un cucchiaio di legno.

Cucinate finché il rabarbaro si disfa e non ci sono più pezzi visibili (circa 5-8 minuti). Togliete dal fuoco. Lasciate intiepidire, quindi frullate il composto. Assaggiatelo e verificate se necessita di altro zucchero o di altro limone. Versatelo in una ciotola e lasciatelo raffreddare in frigo.

Nel frattempo preparate la crostata. Nel mixer con lo strumento per impastare mettete il burro a pezzi, lo zucchero, la vaniglia e l’estratto di mandorle e azionatelo fino a ottenere un composto omogeneo.

Aggiungete la farina, il sale e i pistacchi spezzettati e azionate per amalgamare il tutto. Non esagerate nel far andare l’impastatrice, piuttosto versate il composto sulla spianatoia e finite il lavoro a mano. Mantenete le mani fresche e lavoratelo comunque poco, non deve diventare appiccicoso.

Prendete una parte dell’impasto e stendetela su uno stampo da tartelletta precedentemente imburrato e infarinato. Fatelo aderire bene eliminando gli eccessi. Dovrebbe essere circa di mezzo centimetro di spessore. Ripetete con gli altri stampini. Bucherellate il fondo delle tartellette con una forchetta e piazzatele in frigo per 30 minuti.

Intanto preriscaldate il forno a 180°C. Quando le tartellette saranno pronte mettetele nel forno caldo per 18-20 minuti o finché i bordi saranno dorati. Estraetele dal forno e fate raffreddare prima di farcirle. Intanto montate ben ferma la panna.

Assemblate le tartellette. Togliete le basi di frolla dagli stampi e disponeteli su piattini individuali. Farcite ogni tartelletta con la crema di rabarbaro, guarnitela con qualche frutto di bosco, con i pistacchi sbriciolati e un paio di foglioline di menta e un ciuffetto di panna montata.

Se l’idea di utilizzare il rabarbaro nei vostri dolci vi intriga, provate anche questa ricetta: “Millefoglie al rabarbaro e crema pasticcera“.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!