Il variegato programma della quarta edizione del Torino Jazz Festival FRINGE, curato da Furio Di Castri, in occasione di Expo 2015 si arricchirà di momenti di degustazione e divulgazione enogastronomica, rigorosamente a suon di musica, nella rinnovata area del Cooking & Relaxing, in collaborazione con il Barolo Jazz Club e VNK Love Street Food. 

Dal 29 maggio all’1 giugno, Piazza Vittorio Veneto, cuore pulsante di Torino e del TJF Fringe, ospiterà l’area Cooking & Relaxing offrendo al pubblico del jazz nuovi spunti di convivialità, scoperta e svago con percorsi degustativi dei più pregiati prodotti di Langhe, Roero e Monferrato i cui paesaggi vitivinicoli sono patrimonio UNESCO, Show Cooking con rinomati chef accompagnati dai dj set di Silent Vibe, live dedicati all’arte culinaria, Jazz Talk di Mauro “MAO” Gurlino e i migliori Street Fooders italiani selezionati da VNK Love Street Food.

Il cocktail musicale del TJF FRINGE animerà il centro di Torino, in 16 location tra Piazza Vittorio Veneto e dintorni, con 90 performance di oltre 200 musicisti e artisti tra ensemble originali e band affermate, one man show sul fiume del tradizionale Music on the River e note dall’alto delle Night Towers, esibizioni e contest di danza, proiezioni cinematografiche e piacevoli momenti per assaporare prelibatezze e suoni nell’area Cooking & Relaxing, per 4 giornate di pura energia, contaminazione e integrazione, come vuole l’essenza stessa del Jazz. 

Il programma dell’area Cooking & Relaxing

VENERDÌ 29/5 alle 19.15 con il concerto Jazz & Wine che proporrà brani originali nati per accompagnare la degustazione del vino, frutto dell’incontro del Conservatorio di Torino e dell’Haute Ecole de Musique di Losanna con l’Accademia di Enologia di Changins; alle 20.15 si parlerà di vino, nocciole e musica con Federico Ceretto, produttore di Cantine Ceretto che rappresenta l’eccellenza dei vini langaroli, e l’azienda Relanghe esempio virtuoso di coltivazione e lavorazione della Nocciola Piemonte I.G.P. durante il Jazz Talk condotto da Mauro “MAO” Gurlino.

SABATO 30/5 l’area Cooking & Relaxing sarà attiva fin dal mattino con lo Show Cooking delle 11.30 di Argotec e Tartuflanghe con Stefano Polato, chef ufficiale della missione spaziale Futura, che preparerà i piatti innovativi dello Space Food; seguirà alle 13.30 il Jazz Talk sul gusto del “relaxing”, unione di sinfonie e sapori per rilassare i sensi, con Lorenzo Marolo dell’azienda Marolo di Mussotto – Alba, e Baratti&Milano, storico nome dell’arte cioccolatiera dal 1858; alle 19.15 Jay & Kai Tribute, un live che farà rivivere l’entusiasmante esperienza del quintetto di J. J. Johnson e Kai Winding nel quale per la prima volta si mettevano a confronto due artisti che suonavano lo stesso strumento

Anche la giornata di DOMENICA 31/5 inizierà alle 11.30 con Cocinaclandestina che presenta Street Sandwich Lab con gli chef Marcello Trentini del Ristorante “Magorabin” di Torino e Patrick Ricci di “Pomodoro e Basilico” di San Mauro Torinese che esploreranno le nuove frontiere del “panino” in chiave gourmet durante lo Show Cooking; mentre alle 19.15 la voce di Silvia Carbotti con i Frusbers in the Sky, a cavallo tra tradizione partenopea e spagnola, ci accompagnerà fino al Jazz Talk delle 20.15 con Paolo Montanaro di Tartuflanghe, specializzata in alta gastronomia e innovazione, e David Avino di Argotec, l’azienda ingegneristica aerospaziale ideatrice dello Space Food.

LUNEDÌ 1/6 sempre alle 11.30 lo chef de “La Piola” di Alba Dennis Panzeri preparerà assaggi e ricette con le eccellenze di Langhe, Roero e Monferrato alla postazione dello Show Cooking, dalle 19.30 il TJF Fringe incontrerà il festival L’échangeur de sons di Chambery nel concerto Cookin with The Eds Fringe Ensemble e alle 20.15 ultimo Jazz Talk alla scoperta dell’importanza delle materie prime, con particolare attenzione ai grani antichi, ai salumi e formaggi, in collaborazione con La Buona Terra, con Patrick Ricci di “Pomodoro e Basilico” e i produttori del Crudo di Cuneo Dop e dei formaggi selezionati La Bruna.

Cooking & Relaxing, nome che rende omaggio al mitico trombettista Miles Davis, racchiude l’ispirazione di un’esperienza condivisa e trasversale che unisce il piacere del jazz a quello del cibo, per avvicinare il pubblico alle eccellenze enogastronomiche e musicali e promuovere un consumo consapevole, confermando l’arte musicale come nutrimento per l’anima e il corpo.

Oltre agli assaggi durante i Jazz Talk e gli Show Cooking (ingresso libero fino a esaurimento posti), al TJF Fringe sarà possibile gustare i piatti preparati con i prodotti di Langhe, Roero e Monferrato ed essere guidati da esperti in un percorso enogastronomico dedicato allo stand LANGHE EXPERIENCE (menù fisso 20 €, prenotazioni a gruppi: 338/1178617). Inoltre sarà una grande festa del sapore e della tradizione del cibo di strada italiano con gli Street Fooders Vegger di Rivalta di Torino, Gastronomia Romagnola di Torino, Toscanacci on the road di Firenze, Mr Zocca – La ripiena ascolana di Ascoli Piceno, M**c Bun Slowfast Food di Torino, Trapizzino di Roma, Quelli della bombetta di Alberobello, NORMA – Polpetteria Artigiana di Torino, Arà è Sicilia di Firenze, Italian Fashion Foods di Ivrea, Have a Nice Trip di Carmagnola, Birra Dinamo – Birrificio delle Officine Ferroviarie di Torino.

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 20-05-2015


Prada apre il Bar Luce

La pasta di Armando in un temporary store milanese