Il variegato programma della quarta edizione del Torino Jazz Festival FRINGE, curato da Furio Di Castri, in occasione di Expo 2015 si arricchirà di momenti di degustazione e divulgazione enogastronomica, rigorosamente a suon di musica, nella rinnovata area del Cooking & Relaxing, in collaborazione con il Barolo Jazz Club e VNK Love Street Food. 

Dal 29 maggio all’1 giugno, Piazza Vittorio Veneto, cuore pulsante di Torino e del TJF Fringe, ospiterà l’area Cooking & Relaxing offrendo al pubblico del jazz nuovi spunti di convivialità, scoperta e svago con percorsi degustativi dei più pregiati prodotti di Langhe, Roero e Monferrato i cui paesaggi vitivinicoli sono patrimonio UNESCO, Show Cooking con rinomati chef accompagnati dai dj set di Silent Vibe, live dedicati all’arte culinaria, Jazz Talk di Mauro “MAO” Gurlino e i migliori Street Fooders italiani selezionati da VNK Love Street Food.

Il cocktail musicale del TJF FRINGE animerà il centro di Torino, in 16 location tra Piazza Vittorio Veneto e dintorni, con 90 performance di oltre 200 musicisti e artisti tra ensemble originali e band affermate, one man show sul fiume del tradizionale Music on the River e note dall’alto delle Night Towers, esibizioni e contest di danza, proiezioni cinematografiche e piacevoli momenti per assaporare prelibatezze e suoni nell’area Cooking & Relaxing, per 4 giornate di pura energia, contaminazione e integrazione, come vuole l’essenza stessa del Jazz. 

Il programma dell’area Cooking & Relaxing

VENERDÌ 29/5 alle 19.15 con il concerto Jazz & Wine che proporrà brani originali nati per accompagnare la degustazione del vino, frutto dell’incontro del Conservatorio di Torino e dell’Haute Ecole de Musique di Losanna con l’Accademia di Enologia di Changins; alle 20.15 si parlerà di vino, nocciole e musica con Federico Ceretto, produttore di Cantine Ceretto che rappresenta l’eccellenza dei vini langaroli, e l’azienda Relanghe esempio virtuoso di coltivazione e lavorazione della Nocciola Piemonte I.G.P. durante il Jazz Talk condotto da Mauro “MAO” Gurlino.

SABATO 30/5 l’area Cooking & Relaxing sarà attiva fin dal mattino con lo Show Cooking delle 11.30 di Argotec e Tartuflanghe con Stefano Polato, chef ufficiale della missione spaziale Futura, che preparerà i piatti innovativi dello Space Food; seguirà alle 13.30 il Jazz Talk sul gusto del “relaxing”, unione di sinfonie e sapori per rilassare i sensi, con Lorenzo Marolo dell’azienda Marolo di Mussotto – Alba, e Baratti&Milano, storico nome dell’arte cioccolatiera dal 1858; alle 19.15 Jay & Kai Tribute, un live che farà rivivere l’entusiasmante esperienza del quintetto di J. J. Johnson e Kai Winding nel quale per la prima volta si mettevano a confronto due artisti che suonavano lo stesso strumento

Anche la giornata di DOMENICA 31/5 inizierà alle 11.30 con Cocinaclandestina che presenta Street Sandwich Lab con gli chef Marcello Trentini del Ristorante “Magorabin” di Torino e Patrick Ricci di “Pomodoro e Basilico” di San Mauro Torinese che esploreranno le nuove frontiere del “panino” in chiave gourmet durante lo Show Cooking; mentre alle 19.15 la voce di Silvia Carbotti con i Frusbers in the Sky, a cavallo tra tradizione partenopea e spagnola, ci accompagnerà fino al Jazz Talk delle 20.15 con Paolo Montanaro di Tartuflanghe, specializzata in alta gastronomia e innovazione, e David Avino di Argotec, l’azienda ingegneristica aerospaziale ideatrice dello Space Food.

LUNEDÌ 1/6 sempre alle 11.30 lo chef de “La Piola” di Alba Dennis Panzeri preparerà assaggi e ricette con le eccellenze di Langhe, Roero e Monferrato alla postazione dello Show Cooking, dalle 19.30 il TJF Fringe incontrerà il festival L’échangeur de sons di Chambery nel concerto Cookin with The Eds Fringe Ensemble e alle 20.15 ultimo Jazz Talk alla scoperta dell’importanza delle materie prime, con particolare attenzione ai grani antichi, ai salumi e formaggi, in collaborazione con La Buona Terra, con Patrick Ricci di “Pomodoro e Basilico” e i produttori del Crudo di Cuneo Dop e dei formaggi selezionati La Bruna.

Cooking & Relaxing, nome che rende omaggio al mitico trombettista Miles Davis, racchiude l’ispirazione di un’esperienza condivisa e trasversale che unisce il piacere del jazz a quello del cibo, per avvicinare il pubblico alle eccellenze enogastronomiche e musicali e promuovere un consumo consapevole, confermando l’arte musicale come nutrimento per l’anima e il corpo.

Oltre agli assaggi durante i Jazz Talk e gli Show Cooking (ingresso libero fino a esaurimento posti), al TJF Fringe sarà possibile gustare i piatti preparati con i prodotti di Langhe, Roero e Monferrato ed essere guidati da esperti in un percorso enogastronomico dedicato allo stand LANGHE EXPERIENCE (menù fisso 20 €, prenotazioni a gruppi: 338/1178617). Inoltre sarà una grande festa del sapore e della tradizione del cibo di strada italiano con gli Street Fooders Vegger di Rivalta di Torino, Gastronomia Romagnola di Torino, Toscanacci on the road di Firenze, Mr Zocca – La ripiena ascolana di Ascoli Piceno, M**c Bun Slowfast Food di Torino, Trapizzino di Roma, Quelli della bombetta di Alberobello, NORMA – Polpetteria Artigiana di Torino, Arà è Sicilia di Firenze, Italian Fashion Foods di Ivrea, Have a Nice Trip di Carmagnola, Birra Dinamo – Birrificio delle Officine Ferroviarie di Torino.

Il ricettario d’autunno per piatti gustosi e profumati


Prada apre il Bar Luce

La pasta di Armando in un temporary store milanese