Tortini di carote con fave al timo

Soffici tortini di carote con fave sono un contorno delizioso adatto anche a chi non mangia glutine.

chiudi

Caricamento Player...

I tortini di carote con fave profumati al timo sono allegri e saporiti e fanno bene alla salute. Le carote sono una vera miniera di antiossidanti e di minerali. Non togliete del tutto la buccia per conservarne le proprietà ancora più intatte.

DIFFICOLTÀ: 3

COTTURA: 60′

TEMPO DI PREPARAZIONE: 40′

INGREDIENTI TORTINI DI CAROTE CON FAVE AL TIMO per 4 persone

  • 500 g di fave fresche
  • 200 g di ricotta
  • 3 carote
  • 2 uova
  • 30 g parmigiano grattugiato
  • timo
  • curcuma
  • noce moscata
  • olio extravergine di oliva
  • sale q.b.

tortini di carote con fave

PREPARAZIONE TORTINI DI CAROTE CON FAVE AL TIMO

Pelate le carote, grattugiatele finemente quindi mettete sul fuoco una padella con un cucchiaio d’olio e uno spicchio d’aglio pelato e schiacciato. quando sarà dorato l’aglio toglietelo e aggiungete le carote. Salate, pepate e mettete un cucchiaino di curcuma. Fatele cuocere a fiamma viva per 10 minuti circa. Togliete la padella dal fuoco e lasciatele intiepidire per qualche minuto. Aggiungete le uova, la ricotta, il parmigiano gratuggiato e una macinata di noce moscata, quindi amalgamate il tutto.

Preriscaldate il forno a 180°C. Mettete un fogli di carta da forno sul fondo di una teglia rettangolare e disponete la crema di carote, pareggiandone la superficie fino a ottenere uno strato di circa 1,5 cm di spessore, quindi infornate per circa 30 minuti.

Sgusciate e lessate le fave per 15 minuti in acqua salata, scolatele e fatele raffreddare.

Lasciate raffreddare le carote, poi con un coppapasta, o un bicchiere, ricavate 8 cerchi.

Nella padella delle carote fate trifolare le fave in un cucchiaio d’olio di oliva, aggiungendo il timo, un po’ di sale e un po’ di pepe.

Disponete al centro del piatto un disco di carote, mettetegli sopra uno strato di fave, pressandole un po’ con una forchetta e poi un secondo disco e ancora fave, questa volta lasciandole intere.

Decorate con un rametto di timo e servite.

Accompagnatele a un secondo delicato come l’orata di questa ricetta: “Orata all’arancia“.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!