Si sente sempre più parlare di alimentazione vegetale o a base vegetale ma cosa si intende, effettivamente?

E soprattutto, è possibile realizzare ricette davvero buone, in grado di soddisfare anche i palati di quanti a questo tipo di ingredienti sono poco abituati?

A queste domande cerchiamo di rispondere in questo articolo, in cui vi proponiamo alcune idee per creare un menù che vi sorprenderà, capace di coniugare gusto genuino e sostenibilità.

10 piatti detox per rimettersi in forma dopo le feste

Colori a tavola e appetito

Alimentazione vegetale: cos’è e perché piace

Oggi sono sempre di più le persone che scelgono di adottare un’alimentazione a base vegetale, in quanto rappresenta una valida soluzione all’interno di uno stile di vita sano e senza alcuna privazione a livello di gusto.

Merito anche della presenza di aziende, come Sojasun che da sempre propone prodotti vegetali OGM free, buoni e versatili in cucina, dalle bevande allo yogurt vegetale, disponibile in tantissimi gusti.

All’interno di quella che viene definita come alimentazione vegetale si possono considerare diversi regimi alimentari: vegetariano, vegano, passando per la dieta mediterranea, per fare alcuni esempi.

Si tratta di pratiche che vedono una dominanza della componente vegetale ma che non necessariamente comportano, come nel caso della dieta mediterranea, un’abolizione totale di quella animale, in ogni caso fortemente limitata.

Al centro dell’alimentazione a base vegetale ci sono, pertanto, i seguenti ingredienti:

  • Frutta.
  • Frutta a guscio.
  • Verdura.
  • Fagioli e legumi.
  • Cereali integrali.
  • Semi oleosi.
  • Grassi vegetali, come l’olio extravergine d’oliva o l’olio di canapa.

Sono tutte categorie di alimenti capaci di portare concreti benefici per l’organismo. Scopriamo insieme quali.

I benefici dell’alimentazione vegetale

L’alimentazione vegetale si caratterizza per essere leggera, benefica e salutare, in grado di offrire il giusto apporto di sostanze nutritive.

Si rivela valida soprattutto a livello preventivo, quando inserita all’interno di uno stile di vita sano. Presenta, inoltre, effetti degni di nota anche sull’ambiente, dal momento che la produzione degli ingredienti di origine vegetale appare maggiormente eco-sostenibile.

Fondamentale prestare attenzione a bilanciare con accuratezza le singole componenti, ma è un discorso che vale per tutte le diete, così da assicurarsi di avere tutti gli elementi nutrizionali necessari.

Vediamo a questo punto come tradurre in cucina l’alimentazione vegetale con piatti assolutamente interessanti.

Un menù a base vegetale: colazione e primi piatti

Partiamo dalla colazione, il pasto più importante della giornata e quello che necessita del maggiore apporto nutritivo.

È possibile realizzare tanti dolci a base di bevanda vegetale, ce ne sono diverse tipologie in commercio, come ad esempio dei deliziosi muffin con mandorle e confettura di fichi (o albicocche, mirtilli, ecc. ecc.).

Un’altra soluzione che va sempre bene al mattino è quella che vede l’utilizzo di quei preparati noti come alternative vegetali allo yogurt, nella maggior parte realizzati a partire dalla soia, insieme a frutta secca e cereali: un vero concentrato di energia.

Per quanto riguarda i primi piatti, le opzioni vegetali davvero non mancano. Un alimento che fa sempre bene consumare è indubbiamente il riso integrale. Le varietà in cui si trova coltivato sono molteplici, diverse delle quali 100% italiane e persino piuttosto antiche.

Un riso integrale buono e perfetto per la stagione autunno-inverno? Quello a base di zucca e castagne, due ingredienti di stagione tanto buoni quanto genuini.

Se invece preferite la pasta, una ricetta che non delude mai è quella della classica pasta e fagioli. Potete renderla più prelibata inserendo una verdura come il cavolo nero, tipica del territorio toscano e presente in tutta Italia.

Secondi e dolci a base vegetale

Non solo fagioli, in un’alimentazione a base vegetale. Diversi gli sformati che si possono comporre, già pronti ma anche da realizzare in casa.

Ricordiamo che, preparandone un po’ di più, si prestano alla congelazione, così da averli a portata di mano ogni volta che lo si desidera.

Un discorso che vale anche per la torta salata: una soluzione molto utile persino qualora si avesse il frigo pieno di più verdure del previsto. Potete renderla speciale inserendo all’interno del ripieno delle noci, tostate e tritate finemente.

E arriviamo ai dolci. Sono davvero tanti quelli che si possono realizzare in casa grazie alle diverse bevande vegetali presenti.

Per la stagione invernale vi consigliamo dei semplici biscotti a base di farina d’avena, olio extravergine d’oliva, gocce di cioccolato fondente e alternativa vegetale allo yogurt al gusto vaniglia. Un’idea buona tanto per il fine pasto come per le merende.

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2023 - PC

ultimo aggiornamento: 09-12-2022


Masterchef Trip: stasera lo speciale in attesa della nuova stagione del programma

Come pulire le cozze velocemente? Gli step fondamentali