Digiuno intermittente: i benefici per il metabolismo

Come fare un infuso vegan disintossicante

Cos’è e quali sono i benefici del digiuno intermittente, per dimagrire in fretta e aumentare la massa muscolare.

Seguendo la dieta del digiuno intermittente si riesce a perdere peso in fretta e ad accelerare il metabolismo. Questo sistema di dimagrimento propone l’alternanza di pasti regolari a momenti di digiuno vero e proprio che possono durare tutta la giornata in cui non verrà introdotto nessun cibo a eccezione di acqua, caffè amaro, tè e bevande senza zuccheri.

Essendo una dieta piuttosto drastica non è consigliata a tutti ed è bene consultare un medico prima di eseguirla. Vediamo quali sono i benefici della dieta del digiuno intermittente e come seguirla al meglio.

digiuno intermittente
Fonte foto: https://it.pinterest.com/pin/646477721481611153/

I benefici del digiuno intermittente

Uno dei primi benefici che si può trarre dal digiuno intermittente è innanzitutto il dimagrimento veloce. Il principio su cui si basa questo dimagrimento consiste nell’alternare pasti normali a periodi di pausa dal cibo, ovvero di digiuno un giorno a settimana o due.

I momenti di digiuno solo quelli che influiscono in maniera positiva sul metabolismo e sul bilancio calorico in quanto sono quelli in cui si brucia di più.

Digiuno intermittente: cosa mangiare

Il tipo di dieta più seguito è quello dell’intermittent fasting che prevede un digiuno di otto ore al giorno. In questo caso si consiglia di iniziare la giornata con un the verde o un caffè senza zucchero e di bere tanta acqua. Successivamente si dovrà aspettare il pranzo con un piatto di pasta condita in modo semplice come ad esempio pomodoro, verdure o pesto. Abbondate con verdure e concludete con un frutto.

Dopo il pranzo non si dovrà più mangiare niente per almeno otto ore a eccezione di uno spuntino con frutta fresca o gallette di riso. A cena preferite del pesce magro, pane integrale e tante verdure.

Ci sono poi delle diete di digiuno intermittente molto più rigide, dette whole fasting o “eat stop eat” dove è previsto un digiuno assoluto due giorni a settimana, invece per gli altri cinque giorni si può mangiare regolarmente.

Fonte foto: https://it.pinterest.com/pin/646477721481611153/

Non perderti le altre golose ricette di Primo Chef, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 22-01-2018

Elisa Mahagna

Per favore attiva Java Script[ ? ]