La cucina italiana è tra le più apprezzate a livello mondiale e sono infatti moltissimi gli stranieri che quando arrivano nel nostro Paese si affrettano ad assaggiare i manicaretti della nostra tradizione.

Eppure, non tutti riescono ad ordinare i piatti che preferiscono con facilità, anzi: nella stragrande maggioranza dei casi i turisti che provengono da fuori confine incontrano diverse difficoltà nel pronunciare correttamente i nomi dei cibi.

Se dunque la pizza si può considerare ormai universale e tutti sanno perfettamente come ordinarla, altre pietanze si rivelano decisamente più ostiche per gli stranieri.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Lasagne vegane

I cibi italiani più difficili da pronunciare

Scopriamo nel dettaglio quali sono i cibi italiani più difficili da pronunciare per uno straniero.

# Prosciutto

Eccellenza italiana, il prosciutto è un ingrediente che si trova in moltissimi piatti della tradizione e che occorre riuscire a pronunciare correttamente nel momento in cui si ordina ad esempio un panino farcito o una pizza. Come confermano diversi insegnanti di inglese online però, questa è una parola che per gli anglofoni risulta particolarmente difficile da pronunciare in quanto il fonema “sci” non esiste nella lingua anglosassone. Ecco perché la maggior parte dei turisti inglesi non riesce proprio a pronunciare correttamente la parola “prosciutto” e si ritrova ad ordinare un panino con il “proscutto”.

# Gnocchi

Un altro cibo che per gli stranieri, indipendentemente dalla loro provenienza, è davvero difficile da pronunciare correttamente sono gli gnocchi. Anche in questo caso infatti si tratta di una parola molto complessa a livello fonetico, sia per la presenza della “gn” che nelle altre lingue non è contemplata sia per il “ch” che in altri idiomi viene pronunciato in modo completamente differente. Quando uno straniero si trova ad ordinare degli gnocchi al ristorante, dalle sue labbra possono uscire delle parole davvero incomprensibili anche per noi.

# Melanzane alla parmigiana

Che dire poi delle melanzane alla parmigiana? Questo è un piatto apprezzato dagli stranieri che soggiornano nel sud Italia durante il periodo estivo, eppure molti di loro rinunciano ad ordinarlo proprio perché si sentono in imbarazzo nel pronunciarlo correttamente. Anche in questo caso, d’altronde, le difficoltà a livello fonetico sono parecchie: a partire dalla “z” e senza dimenticare il fonema “gi”.

# Lasagne

Anche lasagne, come gnocchi, è una parola che per gli stranieri risulta parecchio difficile da pronunciare nel modo corretto ed il motivo è sempre lo stesso. La nasale palatale infatti è una consonante che esiste in moltissime altre lingue straniere, ma che in italiano viene scritta e pronunciata in modo differente. È per questo che per un inglese ad esempio il suono non corrisponde.

Pizza: una parola ormai universale

Un cibo che invece tutti riescono oggi a pronunciare senza alcun problema e che anzi, viene chiamato con il suo nome originario in ogni parte del mondo è pizza. Dall’America all’Inghilterra, dalla Francia alla Germania, dalla Cina al Giappone, la pizza italiana è sempre chiamata in questo modo e dunque gli stranieri che arrivano nel nostro Paese e vogliono assaggiare questo cibo tipico non incontrano alcuna difficoltà nell’ordinarlo.

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 25-05-2022


Caviale del Mincio: come mangiarlo e quanto costa

Capiamo cos’è la buzzonaglia di tonno e come usarla!