C’è stato un tempo in cui il concetto stesso di colazione era pura fantascienza.

E’ infatti improbabile che essa possa essere esistita prima che avvenisse lo sviluppo di agricoltura e allevamento ma soprattutto della capacità di conservare il cibo. Le prime embrionali tracce si trovano nell’Odissea, quando si fa riferimento al pasto del mattino di Ulisse. Testimonianze sono presenti anche nella Bibbia e poi negli epigrammi di Marziale, dove emerge come nell’Antica Roma la prima colazione fosse cruciale (il modello alimentare era strutturato in tre pasti, con la colazione indicata assieme al pranzo e alla cena).

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

prima colazione

Un rito collettivo che è bello condividere

Si ritiene che tra un cambio d’abitudine e l’altro, comunque, fino al XV secolo l’abitudine fosse quella di consumare due soli pasti al giorno. La svolta definitiva si avrà nei secoli a venire, finché negli anni Cinquanta del secolo scorso quello della colazione diventa un vero e proprio rito collettivo, al quale la famiglia riunita prende parte. In generale nell’Italia contadina dell’epoca si parlava semplicemente di latte o zuppa di latte: eravamo quindi ben lontani quindi dall’immaginario odierno della prima colazione.

Quando ci si sveglia serve una bella carica di nutrienti per affrontare al meglio il nuovo giorno. Il gesto di fare colazione ci aiuta ad arrivare all’ora di pranzo senza la tentazione di fare spuntini e snack, quindi rappresenta un valido alleato anche quando si intraprende un percorso di riduzione del peso.

Cosa si mangia a colazione insieme ai cereali

Oggi siamo abituati a variare molto la nostra alimentazione, soprattutto per quanto riguarda la colazione. Il punto fermo però c’è ed è rappresentato dai cereali da colazione, in genere quelli integrali che offrono molti più vantaggi dal punto di vista nutrizionale. Garantiscono un buongiorno nutriente e grintoso, in genere si tratta di: riso soffiato, crusca, muesli e così via. C’è solo l’imbarazzo della scelta e l’ideale sarà affidarsi ai portali degli specialisti come Isola Bio, azienda leader del settore che offre info e una rapida comparazione di prodotti e costi.

Sono buoni e gustosi: la loro è una veloce iniezione di energia, che farà bene sia alla nostra concentrazione che alla memoria e al modo stesso di approcciarsi alle attività da svolgere durante il giorno. Accanto ai cereali da colazione troviamo gli yogurt e le bevande vegetali, con queste ultime che si offrono quale alternativa virtuosa al latte (sono perfette anche per chi abbia delle intolleranze o segua una dieta alimentare vegana o vegetariana). Un frutto fresco, una spremuta appena fatta ma anche biscotti light sapranno completare il quadro della colazione perfetta assieme a cornetti, pancarré e marmellate.

La vera nemica del momento della colazione, ancora troppo spesso snobbato e sottovalutato, è però la fretta che sempre caratterizza la vita moderna. Impostare la corretta routine al risveglio dopo il riposo notturno è importante, visto che può andare a influire sul livello di performance relativo alle attività che siamo chiamati a compiere nell’arco della giornata.

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 03-03-2022


Tecnica di laminazione del pane: un ulteriore step per il vostro pane fatto in casa

Cocktail al femminile per festeggiare l’8 marzo: ecco i 10 migliori