Pasta, riso, legumi secchi, prodotti confezionati sono solo alcuni dei cibi a lunga conservazione da avere in dispensa per creare scorte alimentari.

Un vecchio detto post seconda guerra mondiale recitava “Scorte di emergenza per ogni evenienza”. Abbiamo pensato quindi di indagare quali sono i cibi a lunga conservazione che si possono tenere in dispensa per lunghi periodi di tempo senza il timore che vadano a male. Gli alimenti a lunga scadenza però non vanno intesi come prodotti da accumulare per lunghi periodi di tempo senza mai essere toccati: a rotazione vanno utilizzati e rimpiazzati.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

cibi a lunga conservazione
cibi a lunga conservazione

Cibi a lunga conservazione per sopravvivere

Creare delle scorte alimentari in caso di guerra, accumulando prodotti a lunga scadenza, non è solo una fisima di pochi. Certo, una potenziale guerra non è l’unico evento straordinario che può spingere le persone a saccheggiare i supermercati, ci sono anche calamità naturali e situazioni di emergenza sanitaria. Poco importa qual è il motivo che spinge a riempire i carrelli dei supermercati, ecco l’elenco dei cibi a lunghissima conservazione.

Cominciamo dall’acqua. È risaputo che è possibile sopravvivere per oltre 30 giorni senza cibo ma per non più di 3 giorni senza acqua. Quindi tra le cose da avere in casa in caso di emergenza ci sono almeno 9 litri di acqua a testa, sufficienti per una settimana.

Tra i cibi a lunga conservazione senza frigorifero ci sono pasta e riso, legumi secchi, succhi di frutta, conserve (sott’oli, sott’aceto, marmellate) e cioccolato. Ottimi anche i prodotti pronti in busta, liofilizzati e non, a cui spesso è sufficiente aggiungere dell’acqua per consumarli. Via libera anche a salse e sughi pronti, olio, latte a lunga conservazione, the e caffè, zucchero e salumi. Questi sono gli alimenti non deperibili da avere in dispensa.

Per quanto riguarda i cibi a lunga conservazione che si mantengono in frigorifero troviamo formaggi (sempre meglio a pasta dura), e alcuni tipi di frutta e verdura. Anche il freezer può contendere scorte alimentari: in caso dovesse saltare la corrente infatti, si mantiene per qualche giorno. L’importante è consumare il contenuto quanto prima e non ricongelare nulla.

Altri prodotti a lunga conservazione di cui fare scorta

Tra le altre cose da comprare per sopravvivere in casa ci sono quelle legate alle esigenze specifiche di ciascuno. Pensate per esempio al cibo per gli animali domestici e a quello per i neonati. Il quantitativo di cibi a lunga conservazione per sopravvivere dipende poi dal numero di componenti della famiglia e dalle esigenze specifiche di ciascuno.

In caso di emergenza è opportuno avere anche candele e fiammiferi, fornelli da campeggio con relative bombole, torce e batterie, radio fm sempre a batteria e prodotti per l’igiene personale oltre che medicinali di prima necessità.

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 13-03-2022


Alimenti in scatola: quali sono quelli da avere in dispensa (e quali è meglio evitare)

Come conservare gli alimenti: non solo frigo e freezer