Ecco tutti i migliori consigli riguardo le giuste cure per una pianta di basilico che, dopo averla comprata, non potete trascurare.

Una delle cose più difficili al mondo è far sopravvivere una piantina di basilico. Questo è un’aroma molto usato nella cucina italiana e viene utilizzato per arricchire di sapore tantissime pietanze: anche la tradizionale pizza al piatto. Non può mancare nella casa di qualunque vero italiano e, per questo, vengono commercializzate sempre di più le piccole piante. Tuttavia, farle sopravvivere non è del tutto impossibile, basta solo dare le giuste cure a una pianta di basilico, comprata al supermercato. Scopriamo come fare!

9 ricette autunnali per la tua tavola

Piantina di basilico
Piantina di basilico

I migliori consigli per il basilico

Al contrario di ciò che potete pensare, questa è una pianta molto resistente. Tuttavia, come tutte le altre non è in grado di sopportare cambiamenti drastici e repentini. Ciò avviene quando la trasferiamo dall’ambiente del supermercato a casa nostra. Innanzitutto, dovete fare attenzione alla luce e alla temperatura nuove a cui viene esposta. Il consiglio migliore è di tenere la piantina vicino a una finestra, così da essere costantemente illuminata e riadattarsi alla luce e al calore naturali.

Un altro accorgimento importante riguarda il vaso. Nei supermercati viene messa in recipienti troppo piccoli. Quando la portate a casa, è bene travasarla in vasi in coccio più grandi. In questi, basta mettere un po’ di terriccio comune e, poi, trasferire la pianta, sradicandola con cura dal vasetto. In questo passaggio, dovete far attenzione alle radici per non spezzarle. Arricchite, poi, con terriccio fertile, ma non mettetene troppo per non appesantire il terreno all’interno del vaso. Per concimarlo, è consigliabile un prodotto liquido e ricco di azoto.

Per completare la guida su come prendersi cura del basilico, è doveroso un consiglio sull’annaffiatura. Questa è una pianta che ha bisogno di umidità e, per questo, va frequentemente idratata. Nel supermercato, potrebbe aver ricevuto pochissima acqua. Una volta arrivata a casa, quindi, deve essere annaffiata con frequenza ma non con grandi quantità di acqua. Se il terriccio risulta asciutto, va idratato poco alla volta.

Come piantare il basilico

Per piantare il basilico è ottimo usare i semi o anche una piccola piantina. In ogni caso, il periodo migliore è due settimane circa prima della fine del gelo. Basta procurarsi un vaso in coccio di medie dimensioni e un terriccio comune, che sia leggero e fresco. Cominciate riempiendo il fondo del vaso con uno strato abbondante di terra, poi distribuite i semi al centro o posizionate le radici della piantina. Ricoprite i semi o circondate le radici con altro terriccio e compattate il tutto. Ricordate, però, di non appesantirlo troppo. Ad operazione conclusa, mettete il vaso nella parte di balcone che più viene esposta alla luce naturale. Per farla crescere, seguite le cure precedentemente descritte!

Se siete appassionati di questo aroma, seguite i consigli su come conservare il basilico.

ultimo aggiornamento: 16-09-2021


Ovetti Kinder illegali in America! Perché? Ecco la motivazione…

Idrolitina per dolci: si può usare al posto del lievito?