Ingredienti:
• 8 peperoni riggitani
• 500 g di carne macinata
• 150 g di caciocavallo
• 1 cucchiaio di pecorino
• 1 cucchiaio di parmigiano
• 2 uova
• 100 g di provola
• sale q.b.
• pepe q.b.
• olio di semi per friggere.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 15 min
cottura: 35 min

Preparare i pipi chini, i peperoni ripieni tipici della Calabria è piuttosto semplice. Ecco la nostra ricetta facile e veloce.

Le verdure ripiene sono una di quelle ricette che caratterizza diverse zone d’Italia. Eppure quando si parla di peperoni ripieni il primo pensiero va ai pipi chini, ossia i peperoni ripieni alla calabrese. Come per tutte le ricette tradizionali, è difficile individuarne una e additarla come l’originale: c’è infatti chi li prepara di sola carne, chi ci aggiunge la mortadella e chi invece li preparare con pane ben insaporito da formaggi del territorio.

Anche per quanto riguarda la varietà di peperoni non sono riusciti a mettersi d’accordo. È possibile utilizzare la tipologia che si preferisce ma i più diffusi sono i friggitelli e il reggiano che, come lascia intuire il nome, viene utilizzato soprattutto in provincia di Reggio Calabria. Le complicazioni non sono certo finite qui: c’è chi prepara la ricetta dei pipi chini calabresi al forno, chi la frigge e chi invece la cuoce stufata in padella. Insomma, è davvero un prodotto tipico complesso da esplorare ma noi vi diremo come prepararli alla maniera più tradizionale possibile.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

pipi chini
pipi chini

Come preparare la ricetta dei pipi chini

  1. Aggiungete in una terrina la carne macinata, il pecorino, le uova e il caciocavallo a cubetti quindi insaporite con un trito di prezzemolo e aglio e regolate si sale e pepe. Impastate bene con le mani in modo da ottenere un ripieno omogeneo.
  2. Lavate bene i peperoni, privateli della calotta e delicatamente rimuovete anche i semi e i filamenti bianchi. Salate leggermente l’interno.
  3. Farcite i peperoni pressando leggermente ma stando attenti a non romperli quindi cominciate a cuocerli.
  4. Scaldate una padella con un dito di olio e friggete i peperoni dalla parte del taglio in modo che si sigillino e tutto il sapore rimanga all’interno poi girateli e friggete ancora per qualche istante. Terminate la cottura in forno a 180°C per 30 minuti.

Potete gustare i pipi riggiatini chini e fritti caldi, tiepidi oppure a temperatura ambiente. In alternativa vi consigliamo di dare un’occhiata anche alle nostre altre ricette dei peperoni ripieni: ce né per tutti i gusti. Per preparare invece i pipi chini siciliani dovrete omettere la carne, raddoppiare le dosi di formaggi grattugiati e insaporire il tutto con i capperi. Gli altri ingredienti, così come la cottura, restano invariati. Inoltre, potete anche utilizzare il pane raffermo, ammollatene circa 250 g in acqua o latte e utilizzateli per il ripieno insieme agli altri ingredienti.

Conservazione

I pipi chini alla calabrese si conservano in frigorifero, in un contenitore ermetico, per 2-3 giorni. Potete gustarli a temperatura ambiente oppure leggermente riscaldati.

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

Peperoni Ricette al forno

ultimo aggiornamento: 18-04-2022


Pasta panna e würstel, semplice e incredibilmente sfiziosa

Frittelle di cipolle di Tropea: un antipasto veloce e delizioso