Utilizzi del daikon: il ravanello giapponese perfetto per dimagrire

Tutti gli utilizzi del daikon in cucina per mangiare sano e in modo naturale.

chiudi

Caricamento Player...

Il daikon è un ortaggio dalle rinomate proprietà dimagranti conosciuto anche come ravanello bianco. Le sue origini risalgono in Giappone dove viene spesso consumo alla fine di un pasto a base di alimenti fritti. Questo permette di digerire meglio i grassi ed evitare l’accumulo di lipidi. Conosciuto, dunque, anche con il nome di ravanello giapponese, il daikon viene utilizzato principalmente in cucina per la preparazione di piatti salutati. Lo si può, infatti, mangiare, sia cotto che crudo per apprezzarne le sue qualità. Scopriamo quali sono i principali utilizzi del daikon in cucina.

Gli utilizzi del daikon per una dieta vegetale nutriente ricca di proprietà benefiche.

Il daikon si può mangiare crudo e apprezzarlo nella preparazione di insalate. Si consiglia di mangiare la parte superiore perché è più dolce ed è anche quella che si può grattugiare. La parte inferiore, invece, più vicina alla radice, è amaro e piccante. Si consiglia, dunque, di mangiarla cotta. La parte da mangiare cruda si può, dunque grattugiare e utilizzare come base di insalate salutari. Ottimo l’abbinamento con le carote, succo di limone e olio. Per un’insalata estiva dal tocco esotico aggiungere dei gamberetti e dell’avocado.

In daikon può anche essere consumato cotto. Ottimo per le diete vegane in quando di origine completamente vegetale. Deliziosa la vellutata bianca a base di daikon, rapa bianca e sedano rapa. Se volete preparare un piatto 100% vegetale amalgamarla con del latte di riso, di soia o di avena e aggiungere un filo di olio. Da provare anche il contorno vegetale a base di daikon, carote e fagiolini. Far saltare il tutto in padella con un filo di olio e aggiungere a piacere dei semi di sesamo o di girasole.

Fonte immagine copertina: Twitter Mansfields Wholesale

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!