Arriva Wineleather: il primo biomateriale fatto con i rifiuti prodotti durante la vinificazione, è una pelle vegetale, sostenibile e cruelty-free!

Arriva un nuovo biomateriale che andrà a sostituire la pelle animale e si tratta appunto di Wineleather, un prodotto naturale, sostenibile e cruelty-free. Questa pelle vegetale viene fatta utilizzando gli scarti derivanti dalla vinificazione.

Si tratta di un materiale che è vincitore del Global Change Award, il concorso indetto dalla H&M Foundation in favore delle avanguardie della moda sostenibile. Scopriamo insieme tutte le curiosità che ci sono da sapere in merito.

Wineleather: la nuova eco pelle fatta con gli scarti del vino!

L’idea è nata da Gianpiero Tessitore, ovvero un architetto che ha deciso di rivestire divani e altri oggetti che solitamente sono fatti in vera pelle animale, con un materiale senza impatti ambientali. In merito ha spiegato:

È nata quindi l’esigenza di creare un’alternativa alle solite pelli animali e sintetiche che sono causa di inquinamento durante il loro processo produttivo e il loro smaltimento per via dell’utilizzo di sostanze non rinnovabili, oltre che impattanti“.

10 ricette per arrivare pronti alla prova costume

Wineleather
Fonte foto: https://www.instagram.com/kidsofnoa/?hl=it

Francesco Merlino, un chimico ambientale e consulente dell’Università di Firenze, ha dato il suo contributo per realizzare il progetto. Ha spiegato che le vinacce hanno un grande potenziale, poiché contengono fibre e oli adatti per questo tipo di lavorazione.

Su 26 miliardi di litri di vino prodotti, è possibile recuperare 7 miliardi di chili di vinaccia per fare 3 miliardi di metri quadrati di questo materiale. L’Italia è il paese che produce più vino al mondo, quindi è anche il territorio perfetto per creare l’eco pelle con gli scarti della vinificazione.

Cosa si può creare con questo materiale? È possibile impiegarlo per i capi di abbigliamento e gli accessori, come giacche, scarpe, cinture e borse. Ma viene utilizzato anche per foderare i divani e nell’arredamento domestico. Ha un colore unico e particolare, ovvero ricorda il vino rosso. Non si tratta dell’unica novità di questo genere, infatti è stato da poco ideato Apepak, ovvero l’imballaggio per alimenti fatto con la cera d’api.

Fonte foto: https://www.instagram.com/kidsofnoa/?hl=it

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 06-05-2019


In Italia si passa sempre meno tempo ai fornelli!

Tutto sui legumi: quali sono, come si cucinano e proprietà di questo superfood