Anche noti come salicornia, gli asparagi di mare sono un ingrediente poco conosciuto ma davvero strepitoso. Ecco come pulirli e cucinarli.

Gli asparagi di mare sono un ingrediente molto conosciuto da coloro che hanno la fortuna di abitare vicino al mare. Anche noto come salicornia, è stato ribattezzato per via della sua somiglianza con il noto ortaggio. Può essere utilizzato in moltissime ricette, dai primi piatti alle insalate e la caratteristica che più lo identifica è l’elevata sapidità.

Gli asparagi di mare sono una pianta erbacea che cresce lungo le coste in situazioni dove la salinità del terreno supera l’1% (situazione insostenibile per tutte le altre forme di vegetazione). È un ingrediente povero di calorie (sono solo 22 per 100 g di prodotto), ma ricco di sodio, vitamina A e C, ferro, iodio, bromo, potassio e calcio. Scopriamo insieme come pulirli e come cucinarli con qualche ricetta semplice.

Come pulire gli asparagi di mare e cucinarli

È di stagione dalla primavera fino ai primi caldi, periodo in cui tende ad assumere una colorazione rossastra. Può essere raccolto lungo le coste oppure acquistato fresco in pescheria. In entrambi i casi il procedimento per pulire l’asparago di mare non cambia.

Asparagi di mare
Asparagi di mare
  1. Per prima cosa lavatelo sotto acqua corrente.
  2. Poi, mettetelo in un contenitore e copriteli con acqua dolce. Questo passaggio è fondamentale per rimuovere una parte della sua salinità.
  3. Se possibile, vi consigliamo di cambiare l’acqua almeno un paio di volte nell’arco di 24 ore.
  4. A questo punto gli asparagi vanno sbollentati in acqua bollente NON salata per 10 minuti. Così non solo rimuoverete un altro po’ di sale, ma riuscirete anche a pulirli più velocemente.
  5. Una volta scolati e lasciati intiepidire, afferrateli con due dita alla base e con l’altra mano tirate in senso opposto, delicatamente: noterete che si sfileranno ottenendo da una parte una sorta di rametto legnoso e dall’altra la parte verde commestibile.

A questo punto siete pronti per utilizzare l’asparago di mare nelle ricette che più vi ispirano.

Asparagi di mare: ricette

Per via della loro sapidità, gli asparagi di mare si sposano sia con gli ingredienti dai sapori più delicati, sia con primi piatti di pesce. Quale che sia la ricetta con gli asparagi di mare (o salicornia) che desiderate preparare, ricordate sempre di non utilizzare il sale. Basteranno loro a regolare la sapidità del piatto che anzi, andrà bilanciata con sapori più dolci e delicati come quello dei frutti di mare.

Per preparare la pasta con gli asparagi di mare preparate un soffritto con olio, aglio e peperoncino tritati fini. Unite la salicornia sbollentata e pulita e infine la pasta, cotta nella stessa acqua della salicornia, saltando a fiamma vivace. Servite assaporando il profumo di mare che questo piatto emana.

Sempre dopo averli sbollentati, potete saltare gli asparagi di mare in padella con un filo di olio e uno spicchio di aglio e servirli come contorno ai vostri secondi piatti di pesce. Si sposano infatti benissimo con le carni più delicate come quella della trota, dell’orata e del branzino, magari semplicemente cotti al forno al cartoccio.

Infine, vi consigliamo di provare la frittata con gli asparagi di mare, preparata sbattendo 4 uova con un pizzico di pepe e unendo gli asparagi sbollentati e puliti.

0/5 (0 Reviews)

Alla scoperta del burro: la storia, la produzione, le tipologie e non solo…

Piatti tipici spagnoli: un viaggio culinario nella penisola iberica