A fine marzo chiuderà i battenti il ristorante St. Hubertus di Norbert Niederkofler a San Cassiano (con 3 stelle Michelin). L’annuncio e il nuovo concept.

Nella prossima edizione della Guida Michelin, l’Italia avrà un ristorante a tre stelle in meno rispetto al passato: il ristorante St. Hubertus, situato nell’hotel Rosa Alpina dell’Alta Badia, effettuerà il suo ultimo servizio il 24 marzo e non riaprirà dopo la consueta pausa primaverile. La notizia della chiusura, per un cambio di concept, ha creato un certo scalpore nel mondo dell’alta cucina quasi come era successo per il Noma di Copenaghen.

Chiusura ristorante
Chiusura ristorante

10 ricette detox per tornare in forma

L’annuncio della chiusura del St. Hubertus e il nuovo concept

La proprietà dell’hotel ha annunciato che il ristorante St. Hubertus chiuderà tra poche settimane insieme all’hotel, in previsione di una ristrutturazione. Tuttavia, il ristorante riaprirà dopo un anno e mezzo con un nuovo look e una formula diversa, ma con meno posti a sedere e forse un approccio più esclusivo. L’obiettivo è di rendere il ristorante più sostenibile, come il Noma di Redzepi.

L’attuale chef Norbert Niederkofler non guiderà più la brigata di cucina, ma farà parte del gruppo di pensiero dell’hotel per guidare la transizione. Alla fine ci sarà una separazione, che si prospetta impegnativa dato che lo chef ha fatto parte del St. Hubertus dal lontano 1996.

Riproduzione riservata © 2024 - PC

ultimo aggiornamento: 21-02-2023


Come sono fatti alette di pollo, crocchette e würstel?

Scoperta la farina saziante per pane: aiuta a combattere la fame e a regolare lo zucchero nel sangue