Quali sono i cibi da evitare a cena per godere di un sonno ristoratore? Scopriamoli insieme tra i grandi classici e gli insospettabili.

C’è chi soffre di insonnia cronica, per cui riposare bene per tutta la notte è solo un ricordo della gioventù, e chi invece di tanto in tanto fatica a riposare, svegliandosi nel cuore della notte con diversi fastidi. La causa potrebbe nascondersi tra i cibi nemici del sonno ovvero i cibi da evitare a cena.

Oltre al ben noto caffè, ci sono alcuni falsi amici perfetti per una dieta sana ed equilibrata ma non adatti a essere consumati per cena. Tra gli “insospettabili”, carne rossa e agrumi, ma vediamo di scoprili tutti per poter godere di sonno tranquilli.

10 ricette per arrivare pronti alla prova costume

Cibo sano
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/apple-morso-dieta-mangiare-viso-15687/

Cibi da evitare a cena: ecco quali sono

La cena è l’ultimo pasto della giornata e dopo aver visto come non ci siano particolari controindicazioni circa il consumo di carboidrati, è giunto il momento di scoprire quali sono i cibi che sarebbe opportuno evitare.

Caffè. Il caffè è universalmente noto per le sue proprietà stimolanti ed energizzanti, un vero aiuto per superare la sonnolenza mattutina o post prandiale. Se però si fatica a riposare, sarebbe opportuno evitare di assumere caffè dopo le 16 del pomeriggio.

Cioccolato. I dolci, ma soprattutto il cioccolato, per via dell’elevato contenuto di zuccheri possono alterare il ritmo circadiano di sonno-veglia. Il cioccolato in particolare sarebbe da evitare perché contenendo anche caffeina, genera un cocktail di energie disponibili fino a tarda notte.

Alcool. Ebbene sì, l’alcool è un vero e proprio nemico del sonno, oltre che del benessere generale dell’organismo. Nonostante l’iniziale sensazione di pace, può provocare risvegli notturni accompagnati da cerchio alla testa e una forte sensazione di sete dovuta alla disidratazione.

Carne rossa. Si è a lungo discusso dell’importanza di ridurre il quantitativo di carne rossa, limitando il consumo a 2 volte la settimana, ma non tutti sanno che la digestione di queste proteine è difficoltosa per l’uomo, andando a sovraccaricare l’apparato digerente. Per questo motivo, soprattuto a cena, sarebbe meglio consumare carni bianche.

Spezie. Largamente impiegate in oriente e nel continente africano per insaporire i piatti, le spezie vengono annoverate tra gli afrodisiaci naturali per via della loro capacità di innalzare la temperatura corporea. Se proprio non potete farne a meno, moderate la quantità e limitatevi a un’unica tipologia.

Cibi pesanti. Per quanto generica in questa definizione rientrano tutti quei cibi che facilmente è possibile identificare come pesanti: lasagne ed eventuali residui dei pranzi della domenica, cibi eccessivamente ricchi di grassi, ma anche peperonata e piatti di pasta eccessivamente conditi.

Agrumi. Insospettabili ma responsabili di notti movimentate per via dell’elevata acidità, gli agrumi sono da evitare come frutta di fine pasto a cena. Se cercate qualche frutto con tanta vitamina C meglio optare per i Kiwi.

Ecco i nostri consigli per alleviare i disturbi del sonno: non sono universalmente validi ma con tutta probabilità vi saranno d’aiuto.

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

consigli alimentari

ultimo aggiornamento: 16-04-2020


Come conservare il vino in bottiglia al meglio?

Spaghetti alle vongole: pomodoro sì o no?