Per preservare il sistema nervoso e favorire la concentrazione serve una dieta sana e regolare, ecco tutti i cibi utili per la memoria.

Sapevate che la memoria e la concentrazione possono essere stimolate attraverso una dieta sana ed equilibrata? Importanti studi, infatti, testimoniano quanto siano essenziali alcuni cibi per la mente e il nostro sistema nervoso. Essi contengono sostanze che possono essere necessariamente assunte attraverso l’alimentazione e che aiutano a contrastare la comparsa di malattie senili. Tutti genuini e facilmente reperibili, ecco la lista dei cibi per potenziare la memoria.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Cibi per la memoria
Cibi per la memoria

Cibi per la memoria: le sostanze utili al sistema nervoso

Frutta, verdura, cereali e molto altro, la lista di alimenti da consumare per aiutare la memoria è variegata. I prodotti in questione sono importanti perché contengono sostanze essenziali per il buon funzionamento del sistema nervoso. In primis, tra queste vi sono le vitamine del gruppo B, fondamentali per stimolare la memoria nel breve periodo e che si trovano in alimenti freschi o poco cotti, perché non resistono al calore.

Importanti sono anche la vitamina E, che contrasta l’azione dei radicali liberi, e la vitamina K, importante per la coagulazione del sangue. Una sostanza chiave è la colina, da assumere principalmente in gravidanza, per aiutare lo sviluppo del bambino. Importanti, a tale scopo, sono i polifenoli, che svolgono – tra le altre – anche azione antiossidante e si trovano in alimenti freschi. In fine, vi sono l’Omega 3 e l’Omega 6, diffuse anche nella frutta secca e nel pesce.

Come migliorare la memoria con l’alimentazione

In generale, per perseguire questo obiettivo si consigliano varie tipologie di pesce. Quello azzurro e, in particolare, il merluzzo sono indicati perché contengono una grande quantità di Omega 3 e colina. Le stesse sostanze sono contenute anche nel salmone, utile per mantenere la mente lucida quotidianamente.

Tra gli alimenti validi per la memoria vi sono due frutti. L’avocado è ricco di vitamina K e aiuta a migliore l’efficienza cognitiva; il mirtillo è ricco di antiossidanti, vitamine C e K e fibre, per cui è essenziale per migliorare la concentrazione e la memoria a breve termine.

Anche alcuni frutti secchi sono preziosi, perché pieni di vitamine: le noci contrastano la comparsa di malattie neurodegenerative, mentre le arachidi sono fonte di polifenoli. Nella lista di cibi utili per la concentrazione ci sono anche semi di girasole e semi di zucca (preferibilmente non salati), ricchi di zinco.

Passiamo alla verdura. Particolare attenzione va ai broccoli, ricchi di vitamina K e colina, alleati utili contro la comparsa di malattie senili, come l’Alzheimer. In particolare, tutte le verdure a foglia larga sono utili per la concentrazione, specie se assunte fresche o poco cotte. Alla stessa funzione, assolvono anche altri alimenti salutari come sedano e pomodori.

Tra i cibi che stimolano le funzioni cognitive, vi è anche il buon olio extravergine d’oliva; largamente diffuso in Italia, è essenziale per la memoria e l’apprendimento, specialmente se viene consumato a crudo. Inoltre, molto importante è il cioccolato fondente – anzi extrafondente – che contrasta anche l’avanzare dell’invecchiamento. Nella lista troviamo anche i cereali integrali, utili per il corretto funzionamento dell’organismo e di molte funzioni vitali e cognitive.

Scoprite anche quali sono gli alimenti utili per rinforzare la vista.

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 02-05-2022


Celebrity Chef, parte il nuovo cooking show con Alessandro Borghese

Quali sono i cibi da evitare in gravidanza? I consigli della nonna…