Cinque e cinque con la ricetta originale: pane, cecina e melanzane

Cinque e cinque, un piatto povero dalle origini antiche tipico della cucina livornese

Ingredienti:
• 6 panini francesi
• 250 g di farina di ceci
• 750 g di acqua
• 1 kg di melanzane
• 1 bicchiere di aceto di vino
• 2 secchi di aglio
• 1 peperoncino
• sale q.b.
difficoltà: facile
persone: 6
preparazione: 60 min
cottura: 40 min

Racchiudere la cecina, la farina di ceci toscana, in un panino insieme alle melanzane sotto pesto è un’idea davvero vincente e si chiama cinque e cinque.

La cucina italiana è di una vastità e varietà infinita al punto che anche dopo diversi anni che la si conosce, non si smette di scoprire nuovi piatti. Non sono in molti ad aver sentito parlare del Cinque e Cinque, un piatto tipico della cucina livornese dalle origini molto antiche.

Prepararlo e descriverlo è piuttosto semplice: si tratta di un panino farcito con la Cecina (la farinata di ceci tipica toscana) e servito nelle versioni più ricche con melanzane fritte e insaporite da un pesto olio, aglio e peperoncino. Deve il suo nome all’usanza di chiedere al panettiere “5 lire di pane e 5 lire di cecina” che venivano poi consumati insieme.

Cinque e cinque
Cinque e cinque

Come preparare il cinque e cinque

La preparazione si suddivide in due parti. La prima deve iniziare con un certo anticipo poiché prevede la reidratazione per 12 ore della farina di ceci. La seconda invece consiste nella cottura della Cecina e nella frittura delle melanzane.

  1. Per prima cosa mettete in una ciotola la farina di ceci con l’acqua, due cucchiai di olio presi dal totale e un generoso pizzico di sale.
  2. Mescolate per bene con una frusta da cucina in modo da rimuovere eventuali grumi e lasciate riposare fuori dal frigorifero per 12 ore.
  3. Il giorno seguente versate l’olio rimasto sul fondo della teglia del forno.
  4. Rimuovete con una schiumarola la schiuma affiorata sulla superficie e, dopo una veloce mescolata, versate la pastella (sarà piuttosto liquida ma non dovrete preoccuparvene) e cuocete a 250°C per 35-40 minuti fino a che sulla superficie non si sarà formata una crosticina dorata.
  5. Nel frattempo dedicatevi alla preparazione delle melanzane. Dopo aver rimosso le estremità, tagliatele a fette di mezzo centimetro e disponetele a strati, alternandole con del sale grosso, in un colapasta.
  6. Copritele con un peso e lasciatele spurgare per mezz’ora.
  7. Friggete poi le melanzane un un filo di olio di semi, girandole a metà cottura.
  8. Trasferitele in un contenitore di vetro e coprite in modo da tenerle in caldo.
  9. Nella stessa padella in cui avete cotto le melanzane, rosolate in due cucchiai di olio di semi l’aglio e il peperoncino tritati finemente.
  10. Versate l’aceto e portatelo a bollore, quindi spegnete e versate direttamente sulle melanzane.
  11. Quando la cecina sarà pronta tagliatela a fette e mettetela all’interno dei panini in quantità a piacere, completando poi con le melanzane.

Vi è piaciuta questa ricetta con la farina di ceci? Provate anche quella della classica farinata ligure.

ultimo aggiornamento: 30-01-2020