Sapete come spurgare le lumache e come pulirle prima di usarle per la preparazione di ricette tradizionali e non?

Le lumache di campo o chiocciole sono un ingrediente insolito ma piuttosto apprezzato in alcune cucine. In Francia, ad esempio, sono un piatto nazionale e sono acquistabili direttamente nei mercati e nei supermercati. Però, sono particolarmente apprezzate anche nella nostra cucina: sono un ingrediente caratteristico di ricette tipiche come le chiocciole all’aglio oppure le lumache trifolate con erbe aromatiche, cipolle e vino bianco. Il loro utilizzo nella cucina di casa genera tuttavia diverse perplessità, per questo è importante sapere come spurgare le lumache prima di passare alla cottura vera e propria.

Come spurgare le lumache e pulirle

La spurgatura delle lumache è quell’operazione che favorisce la pulizia delle stesse.

Come spurgare le lumache
lumache spurgate e pulite
  1. Generalmente, viene effettuata mettendole in un sacchetto come quello delle patate in modo che possa passare l’aria senza far uscire le lumache.
  2. Le lumache vanno poi lasciate nel sacchetto a digiuno almeno per 7/8 giorni. È preferibile aggiungere nel sacchetto anche della crusca o della semola per favorire la pulizia del condotto intestinale.
  3. Trascorso il periodo di spurgatura le lumache vanno lavate in modo da eliminare eventuali tracce di impurità.
  4. Poi, vanno messe in ammollo in una bacinella riempita per metà d’acqua fredda e chiusa con un coperchio. Questo passaggio è fondamentale per verificare lo stato delle lumache. Il contatto con l’acqua, infatti, può risvegliare le lumache ancora vive facendole fuoriuscire dal guscio.
  5. Dividete le lumache che si risvegliano da quelle che sembrano morte o rovinate, che andranno invece gettate via.
  6. Pulite bene i gusci strofinandoli con un spazzolino morbido e risciacquatele sotto acqua fredda.

Un’altra tecnica diffusa è quella che prevede il lavaggio delle lumache con acqua, aceto e sale. Si prepara una soluzione con acqua, l’aggiunta di un bicchiere di aceto e due pugni di sale grosso per ogni chilo di lumache e si prosegue al lavaggio con questa soluzione. L’operazione va ripetuta per tre volta, cambiando sempre l’acqua.

Come cucinare le lumache

Dopo aver lavato le lumache mettetele in una pentola con acqua fredda. Ponete sul fuoco, portate a bollore poi unite un po’ di sale, un paio di spicchi di aglio e proseguite la cottura per 10 minuti. Scolatele e utilizzatele per preparare altre ricette.

Cosa ne dite di provare la bourguignonne di lumache?

TAG:
consigli alimentari

ultimo aggiornamento: 12-01-2021


Tutto quello che sappiamo sul dimagrimento è falso

Metodo Mayr: come funziona la nuova dieta delle star