Sapete davvero cos’è la buzzonaglia di tonno? Ecco tutti i segreti e le curiosità a proposito di questo gustoso tipo di conserva.

Probabilmente l’avete sentita nominare, ma non sapete ancora cos’è la buzzonaglia di tonno. Con questo termine ci riferiamo a un particolare tipo di conserva di tonno per cui viene utilizzata la parte meno pregiata della carne di questo pesce. Nonostante questo particolare, il pezzo usato risulta essere molto gustoso e saporito. Inoltre, è una preparazione che si adatta a molti tipi di ricette a base di pesce, utili per arricchire qualsiasi pranzo.

Cos'è la buzzonaglia di tonno
Cos’è la buzzonaglia di tonno

10 ricette detox per tornare in forma

Cos’è la buzzonaglia di tonno e come si ricava

Con il termine buzzonaglia, solitamente, si fa riferimento a un tipo particolare di conserva sott’olio. In particolare, la varietà che vi presentiamo oggi è una specifica conserva di tonno che prevede l’uso del taglio meno pregiato di questo pesce. Le parti prese in considerazione sono quelle del filetto che si trovano a contatto con la lisca centrale. Queste risultano di colore molto scuro, perché sono abbondantemente irrorate di sangue. Per questo motivo, il suo colore va dal rosso scuro al marrone.

Il prezzo di questa parte di carne è inferiore rispetto agli altri tagli. Da sempre, infatti, è considerata la sezione meno pregiata del pesce. Riservata solitamente alle classi più povere, consiste in un pezzo ricco di proprietà benefiche. Nella buzzonaglia c’è un notevole contenuto di acidi grassi essenziali Omega-3, importanti per contrastare i radicali liberi. Si tratta di una parte ricca di grasso e, allo stesso tempo, molto morbida.

La gustosa buzzonaglia di tonno: come utilizzarla

Di questo particolare tipo di conserva ci sono varie tipologie. Si parte da una semplice buzzonaglia di tonno rosso, per arrivare alla buzzonaglia di tonno del Mediterraneo e quella di ricciola. Con questo prodotto è possibile preparare anche una varietà di ricette.

In particolare, è molto apprezzata la pasta alla buzzonaglia di tonno. Per questa preparazione potete usare la varietà di maccheroni che più preferite, fermo restando che gli spaghetti o le linguine sono la tipologia migliore. Potete realizzare la variante rossa a base di pomodoro, a cui potete unire cipolle e olive, oppure in bianco, con un condimento di olio d’oliva, capperi, origano. Inoltre, potete accompagnare la buzzonaglia con altri prodotti genuini e legati al territorio, come melanzane e fagiolini, anche in forma di antipasto.

In alternativa, date un’occhiata alle migliori ricette con tonno.

Riproduzione riservata © 2024 - PC

ultimo aggiornamento: 31-05-2023


Torna questa sera Eccellenze di Sicilia su Food Network

Lo sapevi perché si lancia il riso agli sposi?