Ingredienti:
• 800 g di tonno in tranci
• 2 cucchiai di semi di sesamo
• 2 spicchi di aglio
• olio extravergine di oliva q.b.
• sale q.b.
• pepe q.b.
• erba cipollina q.b.
• prezzemolo q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 10 min
cottura: 10 min

Ecco i nostri consigli per ottenere il massimo dalle vostre ricette di tonno, un ingrediente che nella tradizione italiana viene spesso utilizzato fresco.

Siamo talmente abituati a considerare solo il tonno in scatola che spesso ci lasciamo sfuggire il potenziale di un trancio di tonno fresco. Ecco perché oggi vogliamo rendere protagonista il tonno di ricette deliziose, tutte accomunate da un’estrema semplicità di preparazione. Che si tratti di tonno fresco o surgelato poco importa: dall’antipasto al secondo passando per grandi classici vi mostreremo la versatilità di questo ingrediente. Molti infatti non sospettano nemmeno che si possa preparare il tonno sott’olio fatto in casa oppure che la pasta con il tonno fresco è tanto semplice quanto saporita.

Come cucinare il tonno fresco: ricette

Chiaramente, come per ogni trancio di pesce, anche nel caso del tonno non esiste un unico modo di cucinarlo. Il tonno fresco nelle ricette può essere utilizzato in molti modi e non devono per forza prevedere la cottura. Il tonno fresco abbattuto può essere consumato crudo sotto forma di tartare oppure utilizzato per ricreare piatti tipici della cucina giapponese come sushi e sashimi.

La carne del tonno però è molto delicata quindi quale che sia la tecnica di cottura che sceglierete, è importante non eccedere con le tempistiche. Una volta acquistato un trancio di pesce fresco di colore rosso vivo, è davvero un peccato trasformarlo in un piatto asciutto e stopposo. Lasciatevi guidare dalle nostre ricette per non sbagliare nemmeno una mossa!

Tartare di tonno

tartare di tonno con avocado
tartare di tonno con avocado

Apparentemente la ricetta più semplice di tutte, la tartare di tonno nasconde qualche insidia. Per prima cosa assicuratevi che il trancio di tonno acquistato non solo sia fresco, ma sia anche stato abbattuto. Se così non fosse, oppure siete nel dubbio, mettetelo in freezer (purchè il vostro riesca a raggiungere una temperatura non superiore -20°C) per 96 ore prima di utilizzarlo.

Una volta scongelato occorre procedere al taglio, rigorosamente al coltello: qualsiasi congegno elettronico ridurrebbe la carne in purea. Infine c’è il condimento e, come potete immaginare, con il tonno rosso le ricette che si possono preparare sono tantissime. Ecco la nostra preferita.

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 avocado
  • 400 g di filetto di tonno fresco
  • 1 lime
  • 4 cucchiai salsa di soia
  • 3 cucchiai pistacchi sgusciati
  • olio extra vergine di oliva q.b.
  • sale q.b.
  • tabasco q.b.

Tagliate il tonno abbattuto a cubetti molto piccoli e trasferitelo in una ciotola per condirlo con il succo di mezzo lime, la salsa di soia, qualche goccia di tabasco e un pizzico di sale. Tenetelo da parte e tagliate a cubetti anche l’avocado sbucciato e privato del nocciolo, poi conditelo con il succo di lime. Aiutandovi con un coppapasta, formate su quattro piatti diversi un primo strato di avocado, poi copritelo con la tartare di tonno e infine decorate con i pistacchi sgusciati, tostati e tritati grossolanamente al coltello.

Questo è solo uno dei tanti modi di cucinare il tonno a crudo. Date un’occhiate alle nostre altre ricette di tartare di tonno per trovare quella che più vi piace!

Pasta con tonno fresco

Linguine al tonno fresco
Linguine al tonno fresco

Dite addio alle scatolette di tonno (almeno per una volta) e provate la pasta con il tonno fresco. Scoprirete quanto è intenso e delicato allo stesso tempo il sapore del tonno fresco e porterete in tavola un primo piatto di pesce degno dei migliori ristoranti. Da sempre cercate una ricetta con il filetto di tonno che fosse a prova di dilettante? Eccola pronta per voi!

Ingredienti per 2 persone:

  • 200 g di tonno fresco
  • 200 g di linguine
  • 20 olive nere denocciolate
  • 3 ciuffi di prezzemolo
  • 150 g di polpa di pomodori in pezzi
  • 2 cucchiaio di olio EVO
  • 30 g di cipolla dorata
  • 1 pizzico di zucchero
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Cominciate rosolando in padella per qualche minuto la cipolla tritata con l’olio prima di aggiungere il tonno tagliato a dadini. Cuocetelo giusto un paio di minuti poi trasferitelo in un piatto e mettete nella stessa padella un filo di olio, i pomodorini, le olive, lo zucchero e un pizzico di sale. Lasciate andare per una decina di minuti e nel frattempo lessate la pasta in abbondante acqua salata. Una volta pronta, scolatela e saltatela in padella con il pomodoro, aggiungete il tonno e completate con del prezzemolo tritato fresco.

Vi consigliamo di provare anche la pasta con crema di zucchine e tonno: un primo piatto estivo che convincerà tutti! Inoltre, potete approfondire questa preparazione nel nostro articolo sulla pastasciutta al tonno.

Tonno al sesamo

Tonno al sesamo
Tonno al sesamo

Un’altra ricetta con il filetto di tonno che dovreste assolutamente provare è il tonno al sesamo. Ideale se desiderate cuocere il tonno fresco in padella, è molto scenografica per via del gioco di colori creato dai due tipi di semi di sesamo. Anche in questo caso potete utilizzare sia tonno fresco abbattuto che decongelato: il risultato sarà comunque strepitoso.

Ingredienti per 4 persone:

  • 800 g di tonno in tranci
  • 2 cucchiai di semi di sesamo
  • 2 spicchi di aglio
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • erba cipollina q.b.
  • prezzemolo q.b.

Mettete i tranci di tonno uno di fianco all’altro all’interno di una pirofila e fatelo marinare con aglio, olio, sale, pepe ed erbe aromatiche per 30 minuti, coperto da pellicola e in frigorifero. Scolatelo poi dal liquido e passatelo nei semi di sesamo bianchi e neri, premendo delicatamente in modo che si attacchino, poi scaldate una padella antiaderente e versateci un filo di olio. Cuocete i tranci di tonno in padella 3 minuti per lato e servite con una spruzzata di succo di limone.

Per un tocco di sapore in più, provate la ricetta con aceto balsamico: è davvero buonissima!

Tonno sott’olio

Tonno sott'olio
Tonno sott’olio

No, non stiamo parlando di quello in scatola. Avrete capito che il protagonista delle nostre ricette oggi è il tonno fresco, quindi stiamo per svelarvi come si prepara il tonno sott’olio fatto in casa. Se avete sempre pensato che questo non fosse possibile, scoprirete che con poche semplici mosse e ancor meno ingredienti, avrete una conserva durevole (in dispensa si mantiene fino a 3 mesi) perfetta per dar vita a deliziose ricette oppure da gustare in purezza.

Ingredienti per 4 persone:

  • 800 g di tonno fresco
  • 1 l di acqua
  • 75 g di sale
  • olio extravergine di oliva q.b.

Per prima cosa lavate benissimo il trancio di tonno in modo da rimuovere eventuali residui di sangue. Riempite poi una pentola con l’acqua e il sale, portate a bollore e tuffateci il tonno, proseguendo la cottura per i successivi 60 minuti. A piacere potete profumare l’acqua con delle erbe aromatiche, delle spezie o delle scorze di agrumi. Scolatelo e lasciatelo in frigorifero per tutta la notte in modo che si asciughi completamente. Il giorno seguente distribuite il tonno all’interno dei vasetti sterilizzati riducendolo a tocchetti con le mani. Coprite con olio, chiudete e fate bollire per 30 minuti. Una volta raffreddati, i vostri vasetti di tonno possono essere riposti in dispensa.

Tonno al forno

Tonno al forno
Tonno al forno

Dovreste cucinare il tonno al forno tutte le volte in cui siete alla ricerca di un secondo piatto di pesce semplice, scenografico e adatto anche a coloro che non amano moltissimo questo ingrediente. Il trancio di tonno al forno infatti risponde a tutte queste caratteristiche e per ottenere una cottura ottimale, per niente stopposa, è sufficiente un termometro da cucina. In questa ricetta con il tonno però è fondamentale scegliere pesce fresco abbattuto o pesce decongelato per essere certi di non incorrere in rischi alimentari. Detto questo, vediamo come procedere.

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 tranci di tonno da 200 g
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • Sale q.b.
  • Succo di limone q.b.

Per prima cosa scaldate una padella adatta alla cottura in forno direttamente sul fuoco. Unite l’olio e rosolate il tonno su tutti i lati, girandolo non appena avrà cambiato di colore. Sfumate con il vino bianco e trasferite immediatamente la padella in forno, preriscaldato a 150°C. Cuocetelo fino a quando la temperatura al cuore, misurata con un termometro da cucina, non sarà di 40°C. Servitelo semplicemente tagliandolo a fette e condendolo con una spruzzata di limone.

Cosa ne pensate dell’utilizzo che abbiamo fatto del tonno nelle ricette proposte?

4.7/5 (3 Reviews)

Spaghetti alle vongole di Cannavacciuolo: qual è il loro segreto?

Leggero, economico e… gustosissimo: è il pollo alla cacciatora!