Confuse per via della forma simile, chiffon cake e angel cake si differenziano soprattutto per gli ingredienti: vediamo di fare chiarezza sulle differenze!

Simili per forma e consistenza, angel cake (o angel food cake) e chiffon cake vengono spesso confuse tra loro. Per questo motivo oggi vediamo di fare chiarezza una vola per tutte e scoprire quali sono (se ci sono) le differenze tra questi due dolci.

Originarie degli Stati Uniti, appartengono entrambe alla categoria delle torte fluffose ossia quelle preparate con lo stampo a ciambella di forma tronco-conica munito di piedini. L’unica differenza tra chiffon cake e angel cake sta negli ingredienti.

Quali sono le differenze? Perché si tende a confonderle?

Si tende a confondere queste due ricette principalmente per via della forma. Entrambe si preparano in uno stampo a ciambella a forma di tronco di cono, munito di piedini. Entrambe poi vanno cotte a lungo e fatte raffreddare a testa in giù nello stampo: si staccheranno da sole nonostante non venga né imburrato né infarinato.

10 piatti detox per rimettersi in forma dopo le feste

Chiffon cake
Chiffon cake

Le differenze invece stanno proprio negli ingredienti. Sebbene entrambe siano prive di latticini, l’angel cake è leggera e povera di grassi (nonostante l’elevata dose di zucchero), mentre la chiffon cake prevede olio, tuorli e lievito.

Chiffon cake: origine e ingredienti

La chiffon cake è nata in America per mano di Henry Baker che era solito prepararla per i divi di Hollywood. La General Mills decise di acquistare la ricetta e farla sua per una campagna di promozione dei suoi prodotti, farine perlopiù.

Le diede questo nome in modo da richiamare alla mente qualcosa di leggero come la seta e ideò addirittura un preparato a cui era necessario aggiungere solo gli ingredienti liquidi per prepararla.

Angel food cake: cos’è?

angel cake
angel cake

L’angel cake nasce invece quasi in risposta alla devil’s food cake e ciò che la contraddistingue da qualsiasi altro dolce è il suo candore. Preparate unicamente con albumi montati a neve, farina, zucchero e cremor tartaro, al taglio risulta di un bianco candido.

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2023 - PC

consigli alimentari

ultimo aggiornamento: 29-10-2020


Roner, l’utensile indispensabile per cuocere a bassa temperatura

Questo Halloween, intagliamo qualcosa di diverso dalla solita zucca