I fagioli di Sorana IGP sono un prodotto italiano a indicazione geografica protetta e vengono coltivati in Toscana, nelle colline di Pescia.

I fagioli di Sorana sono un prodotto dell’eccellenza italiana, e più precisamente, toscana, e vengono coltivati in un’area che si estende per circa 650 Ha, fra le colline di Pescia (Pistoia). Questi fagioli toscani sono caratterizzati da un gusto intenso e deciso e da una polpa delicata e morbida, e il merito è proprio del clima della zona in cui vengono coltivati, ma anche del terreno sabbioso e molto povero di calcio, che li rende fra i legumi più conosciuti e apprezzati non solo in Italia, ma in tutto il mondo.

La raccolta del fagiolo di Sorana avviene solitamente fra i mesi di agosto e settembre, e viene effettuata rigorosamente a mano, come vuole la tradizione. Successivamente i legumi vengono fatti essiccare per almeno 3 giorni, e infine vengono aromatizzati con pepe, valeriana o foglie di alloro, per poi essere definitivamente confezionati.

Valori nutrizionali dei fagioli di Sorana

Oltre al suo gusto raffinato e intenso, sono i valori nutrizionali di cui è portatore a rendere il fagiolo di Sorana uno dei legumi più apprezzati e diffusi in Italia. Questi fagioli, infatti, sono ricchi di proteine e sali minerali e rappresentano un ottimo sostituto della carne, essendo dunque un alimento adatto anche a chi segue una dieta vegetariana o vegana.

Per di più, questi fagioli sono caratterizzati da una facile digeribilità e dal fatto che anche in cottura non perdono le loro proprietà.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Fagioli di Sorana
FONTE FOTO: https://it.pinterest.com/pin/415668240583503817/

Come cucinare i fagioli di Sorana: ricette e idee

Per gustare al meglio questi fagioli, potete cimentarvi in numerose ricette e preparazioni sfiziose. Per prima cosa, prima di cucinarli, assicuratevi di mettere a bagno i fagioli per circa 12 ore e di bollirli in acqua aromatizzata con aglio, salvia e un filo di olio extravergine di oliva.

La cottura dei fagioli è di circa un’ora e mezza, ed è possibile mangiarli condendoli con un po’ di sale, pepe e olio di oliva: un contorno energetico e saporito!

Se invece cercate ricette più elaborate, potete provare ad abbinarli alla salsiccia, magari inserendo nella preparazione anche dello scalogno o della cipolla rossa.

Potete anche preparare dei deliziosi fagioli all’uccelletto, un piatto tipico toscano ideale per valorizzare questo prodotto. Cuocete i fagioli per circa un’ora e rosolateli con aglio, salvia e peperoncino. Inserite dunque i pomodori pelati, il sale e il pepe e lasciate in cottura per altri 10 minuti. Servite immediatamente i fagioli ancora caldi.

Insomma, con questo ingrediente non dovete far altro che scatenare la vostra fantasia in cucina. Provate le ricette che più vi piacciono, e buon appetito!

FONTE FOTO: https://it.pinterest.com/pin/415668240583503817/

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 25-01-2018


Zuppa piccante di cavolo verza e fagioli

Panini senza glutine di teff e grano saraceno alle verdure