Ingredienti:
• 6 fettine di vitello
• 200 g di animelle
• 200 g di rognoni
• 200 g di cervella
• 200 g di schienale
• 100 g di cuore
• 200 g di fegato
• 2 zucchine
• 2 carote
• 1/2 cavolfiore piccolo
• 3 uova
• farina q.b.
• pangrattato q.b.
• olio di semi q.b.
• burro q.b.
• sale q.b.
difficoltà: media
persone: 6
preparazione: 30 min
cottura: 30 min

Questo trionfo della cucina è il simbolo della cucina toscana. Scopriamo tutti i segreti per preparare il fritto misto alla fiorentina.

Quando si pensa al fritto misto il primo pensiero va a quello di pesce eppure c’è una ricetta altrettanto buona seppur meno conosciuta che vale la pena provare. Stiamo parlando del fritto misto alla fiorentina, un piatto tipico toscano di origini molto antiche preparato con diversi tagli di carne di vitello.

Sebbene oggi si tenda a banalizzare questo prodotto tipico preparandolo con dello spezzatino di vitello o peggio ancora con del pollo, noi vogliamo darvi la ricetta originale affinché non vada persa una tradizione così importante. Certo, procurarsi animelle, fegato, cuore, cervella e rognoni non è poi così semplice ma se riuscirete nell’intento, aggiungendo qualche verdura otterrete una frittura superlativa!

La dieta depurativa per rimettersi in forma dopo le feste

Fritto misto alla fiorentina
Fritto misto alla fiorentina

Come preparare la ricetta del fritto misto alla fiorentina

  1. La preparazione non è complessa ma richiede un minimo di organizzazione. Per prima cosa mettete in ammollo gli schienali in acqua fredda per un’ora. Nel frattempo sbollentate le cervella per qualche minuto, scolatele e tagliatele a tocchetti. Fate la stessa cosa con le animelle, il cuore e il fegato lasciandoli in acqua per 7 minuti prima di tagliarle a fette di un centimetro.
  2. Sbollentate anche gli schienali quindi privateli della membrana e tagliateli a tocchetti.
  3. Preparate tre piatti mettendo in ciascuno farina, uova sbattute e pane grattugiato.
  4. Sciogliete abbondante burro in una padella e cominciate a friggere tutti gli ingredienti dopo averli passati nella farina, nell’uovo e nel pangrattato.
  5. Per quanto riguarda le verdure invece, tagliate le zucchine a bastoncini così come le carote e riducete in cimette il cavolfiore.
  6. Passateli nella farina e poi friggeteli in olio di semi fino a che non risulteranno dorati e croccanti.
  7. Scolate con una schiumarola tutti i fritti mano a mano che sono pronti e serviteli completando giusto con un pizzico di sale.

Se cercate un’altra ricetta semplice da portare in tavola allora vi consigliamo di provare la ricetta della bistecca alla fiorentina. È davvero strepitosa!

Conservazione

Come per tutti i fritti, anche quello misto alla fiorentina va consumato appena fatto.

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 19-12-2021


Resta comasca: il dolce pan di Pasqua del lago di Como

Panini di ricotta sardi fatti in casa: un pane dal colore del sole