La Sagra del bagnun di Sestri Levante celebra uno dei piatti tipici della tradizione marinara

Le acciughe sono le regine indiscusse della Sagra del bagnun di Sestri Levante, che promuove uno dei piatti tipici della tradizione ligure.

La Sagra del bagnun di Sestri Levante si terrà a Riva Trigoso, nel fine settimana dal 20 al 22 luglio 2018 in provincia di Genova. Il bagno di acciughe rappresenta il simbolo di questa località marinara, che da più di cinquanta anni celebra questo piatto squisito della tradizione ligure. La festa è nata nel 1960 grazie all’idea di Edoardo Bo e si ripete da allora ogni terzo fine settimana del mese di luglio.

La Sagra del bagnun di Sestri Levante, edizione 2018

Il piatto marinaresco a base di acciughe è il protagonista indiscusso della manifestazione che, da cinquantotto anni si ripete per promuovere la cultura del buon cibo locale, di qualità.

Bagnun
FONTE FOTO: https://www.facebook.com/claudio.macca

Si stima l’impiego di oltre sei quintali di acciughe per l’edizione 2018 della rassegna gastronomica. L’intera quantità utilizzata per la festa è a chilometro zero. Proviene infatti dal Mar Ligure, e viene pescata tra Sestri Levante e Portofino. I piatti di bagnun vengono distribuiti gratuitamente al pubblico della rassegna gastronomica, e verranno cucinati oltre cinquemila piatti di bagno di acciughe.

La festa che ruota attorno al bagnun vuole essere anche ricca di divertimento. oltre agli stand dell’artigianato locale e gastronomici, ricchi di buon cibo, sarà quindi possibile partecipare a spettacoli musicali e pirotecnici; per vivere un fine settimana senza eguali.

Cos’è il bagnun: piatto della tradizione marinara ligure

Il bagnun, ovvero il bagno di acciughe è un piatto povero, tipico della tradizione ligure, economico ma saporito e di semplice preparazione. Le acciughe vengono cotte in un sugo di pomodoro fresco e poi servite con gallette di pane sminuzzate. Un tripudio di sapori intensi, che hanno conquistato tutti i commensali del territorio della provincia di Genova, tanto da trasformarlo in un piatto simbolo del territorio.

FONTE FOTO: https://www.facebook.com/claudio.macca

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 12-07-2018

X