Ingredienti:
• 250 g di farina di semola finissima
• 130 g di acqua
• 1 pizzico di sale
• olio extravergine di oliva q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 15 min
cottura: 15 min

Le msemen sono delle crepes sfogliate marocchine solitamente servite con burro e miele ma ottime anche da preparare farcite.

Viaggiare con le ricette è davvero bellissimo e oggi, grazie a internet, questo è davvero semplice. Sono moltissime infatti le preparazioni che, pur non appartenendo alla nostra tradizione, meritano di essere provate e tra queste ci sono le msemen. Note anche come crepes sfogliate marocchine, sono in realtà tipiche di diversi paesi: Marocco sì, ma anche Tunisia e Algeria.

L’impasto è molto semplice e, sebbene il risultato finale ricordi in tutto e per tutto una crepes, in realtà la preparazione è molto diversa. Vengono solitamente servite a colazione insieme all’immancabile té alla menta, al miele e allo smen, il tipico burro fermentato. Talvolta le msemen vengono farcite con ripieni dolci o salati: questo è possibile proprio grazie al sapore neutro della preparazione. A noi sono piaciute davvero moltissimo quindi ecco cosa vi occorre per realizzarle con e senza Bimby.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Msemen
Msemen

Come preparare le msemen con la ricetta originale

  1. Riunite in una ciotola la farina, il sale e l’acqua.
  2. Iniziate a impastare prima con un cucchiaio poi con le mani, trasferendo l’impasto su una spianatoia leggermente infarinata. Non preoccupatevi se sembrerà appiccicoso: lavorandolo smetterà di attaccarsi.
  3. Formate poi delle palline, oliatele e lasciatele riposare sotto un canovaccio pulito per 30 minuti.
  4. A questo punto inizia la fase più delicata della preparazione. Dovete stendere queste insolite crepes su un piano liscio e antiaderente (ideale il marmo, sconsigliassimo il legno) ben oliato o imburrato. Con le mani umide allargate l’impasto poco per volta fino a raggiungere uno spessore molto sottile, quasi trasparente.
  5. A questo punto ripiegate i due lati verso il centro (come se fosse una piega a tre) quindi fate lo stesso con il lembo superiore e quello inferiore. Il risultato sarà una sorta di rettangolo.
  6. Lasciateli riposare per 20 minuti circa.
  7. Scaldate una padella antiaderente e cuocete le crepes un paio di minuti per lato quindi servitele.

Come preparare le msemen con il Bimby: la ricetta

  1. La parte di preparazione del msemen con il Bimby riguarda unicamente l’impasto. Versate nel boccale l’acqua e il sale e sopra la farina. Impastate per 3 min. vel. 4.
  2. Recuperate poi l’impasto e procedete come da ricetta, formando delle palline, oliatele e lasciatele riposare per mezz’ora sotto un canovaccio pulito.
  3. Stendetele una a una su un piano liscio e ben oliato fino a che non saranno quasi trasparenti.
  4. Ripiegatele poi formando delle pieghe a tre prima con il lembi laterali poi con quello superiore e inferiore.
  5. Lasciatele riposare altri 20 minuti.
  6. A questo punto cuocete le msemen in una padella antiaderente un paio di minuti per lato.

Attenzione e non esagerare però: queste crepes sono buonissime ma nel msemen le calorie sono tante, parliamo di circa 400 kcal al pezzo!

Msemen: la ricetta dei ripieni

Come detto il modo più diffuso di consumare le msemen è insieme a burro fermentato e miele. Non mancano tuttavia le versioni ripiene. La più famosa si ottiene cuocendo in padella della carne macinata con la cipolla tritata e spezie (solitamente quelle tipiche del nord Africa). Una volta pronta e raffreddata va posta al centro della crepes cruda appena stesa per poi procedere alle pieghe. La cottura resta invariata.

Per realizzare delle msemen vegetariane invece è possibile cuocere verdure a piacere (vi consigliamo peperoni, cipolle, zucchine e melanzane) tagliate a julienne con olio e spezie. Una volta tenere e fredde, regolate di sale e utilizzate il tutto come farcitura. Sono davvero ottime!

Conservazione

Le msemen si conservano in frigorifero per 2-3 giorni, ben coperte da pellicola. Vi consigliamo di consumarle dopo averle riscaldate in padella o al microonde per qualche minuto.

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 16-08-2021


Peperoni ripieni di tonno al forno: da provare!

Zucca e amaretti stanno benissimo insieme: provateli in questa torta